Racing Club calcio (Giovanissimi Elite), Bianchi e la salvezza: «Abbiamo fatto un miracolo»

E' stato l'uomo del week-end in casa Racing Club. Mister Fabio Bianchi è riuscito a completare una doppia impresa nel giro di (meno di) ventiquattro ore. Sabato, grazie al 3-0 con cui il Racing aveva piegato il Certosa, il tecnico ardeatino aveva...

racing giov. 2002 bis

E' stato l'uomo del week-end in casa Racing Club. Mister Fabio Bianchi è riuscito a completare una doppia impresa nel giro di (meno di) ventiquattro ore. Sabato, grazie al 3-0 con cui il Racing aveva piegato il Certosa, il tecnico ardeatino aveva festeggiato la salvezza del gruppo Allievi Elite che la società del presidente Antonio Pezone gli aveva affidato in corso d'opera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica mattina, il clamoroso bis: nel play out salvezza (in gara unica) sul campo della Libertas Centocelle, i Giovanissimi Elite di mister Bianchi sono riusciti a spuntarla per 1-0 grazie al guizzo decisivo di Ruggieri a inizio ripresa. «Un vero e proprio miracolo sportivo, non trovo altre parole per descriverlo – spiega Bianchi – Questo gruppo dopo 14 partite era fermo a zero punti e ha disputato un girone di ritorno di altissimo livello, cambiando totalmente ritmo e centrando una salvezza meritatissima. Ma io ci ho sempre creduto». L'allenatore parla un po' più nello specifico della sfida di Centocelle. «L'abbiamo praticamente dominata giocando con una personalità e una sicurezza incredibili, i ragazzi sono stati eccezionali – dice Bianchi – Già nel primo tempo abbiamo costruito e sciupato almeno tre ghiotte opportunità da rete, poi dopo il vantaggio abbiamo colpito anche una traversa con Sabani e il Centocelle ha creato un solo vero pericolo alla nostra porta. Insomma un successo meritato, così come la nostra salvezza». Adesso Bianchi e i suoi gruppi si godranno qualche ora di riposo dopo una stagione intensissima, poi sarà tempo di parlare del futuro. «Al momento si può dire davvero poco di ciò che accadrà nella prossima annata calcistica – spiega il tecnico – C'è grande sintonia con questa società che mi ha sempre sostenuto e mostrato fiducia, in particolare un ringraziamento doveroso devo farlo e al direttore Marco Ridolfi e al presidente Pezone che fa enormi sacrifici per portare avanti le due Racing. Sono contento di aver regalato questa soddisfazione a tutti loro, se lo meritano davvero».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento