La Scuba Frosinone si mette in mostra da Real Caffè

Una chiacchierata in cui i gialloblù (dall'Under 16 alla Serie C) hanno fatto un bilancio della prima parte di regular season, proiettando lo sguardo al futuro e soprattutto mettendo in mostra lo spirito che anima la società del capoluogo ciociaro

Si è svolta ieri a Frosinone, presso la sede di Real Caffè in Via dei Salci, l’iniziativa “Un caffè con la Scuba”. Una chiacchierata nel corso della quale i protagonisti della stagione gialloblù (dall'Under 16 alla Serie C) hanno fatto un bilancio della prima parte di regular season, proiettando lo sguardo al futuro e soprattutto mettendo in mostra lo spirito che anima la società del capoluogo ciociaro.


A moderare l’incontro il giornalista di Radio Day, Roberto Monforte, che ha passato subito il microfono al padrone di casa, Paolo Reali, titolare di Real Caffè, che ha illustrato il suo rapporto di collaborazione con la Scuba: “La nostra azienda ha sempre avuto un’anima sportiva e ci fa piacere sostenere una realtà che aiuta i giovani a crescere nel modo più corretto. Il mio obiettivo è fare sempre qualcosa in più perciò spero che nei prossimi anni la partnership possa svilupparsi ulteriormente”.

Subito dopo ha preso la parola il presidente della Scuola Basket, Antonio Efficace: “Porto avanti questa attività da 20 anni ed è sempre un piacere vedere così tanti ragazzi indossare con orgoglio la maglia della città di Frosinone. Ad oggi abbiamo quasi 200 tesserati, oltre alla prima squadra e a un gruppo di genitori senior che si allenano in orari serali: un movimento notevole e in continua crescita, che ci regala grandi soddisfazioni. Quest’anno io e gli altri dirigenti abbiamo rinunciato anche alle vacanze estive per perfezionare la gestione sperimentale del palazzo dello sport, stiamo salvando questa struttura dall’incuria, rendendola una location adatta per diversi eventi. Devo ringraziare chi mi aiuta sacrificando il suo tempo, per noi confrontarci ogni settimana con le altre squadre è uno stimolo importantissimo. Chiedo ai ciociari di darci fiducia perché la prima squadra può togliersi diverse soddisfazione, come società siamo pronti anche ad effettuare delle aggiunte al roster qualora ce ne fosse l’opportunità, vogliamo entrare nei playoff e da lì tirare le somme, provando a giocarci le nostre carte. Una cosa è certa: i ragazzi non molleranno mai e ci proveranno sempre con tutte le loro forze".

È intervenuto anche l’head coach della prima squadra, Francesco Calcabrina:Sono qui da cinque anni come allenatore delle giovanili e da tre in Serie C, l’ambiente Scuba è ideale per lavorare nel migliore dei modi, lo dico come tecnico ma penso sia così anche per i giocatori. La società non mette alcuni pressione e sta raccogliendo risultati importanti, vedendo ripagati i suoi sforzi”.

Anche il vice Alfonso Gattabuia ha detto la sua: “La passione è il motore di questa società, tutti noi abbiamo voglia di fare qualcosa di buono per la nostra città. A Frosinone la qualità della vita scende sempre di più ma lo sport potrebbe essere un fattore per scalare qualche posizione. Il nostro progetto parte da lontano ed è riuscito a dare a tanti ragazzi una struttura idonea per giocare, creando un ambiente sano per i giovani”.

Il team manager Marco Bracaglia lancia un appello a tutti i frusinati: “Qui c’è tantissimo entusiasmo e nelle prime gare di questa stagione il pubblico è cresciuto tantissimo. Invito tutti a venire a vederci, potrebbe capitare anche a voi di innamorarvi di questo sport e di una bella società come la Scuola Basket”.

Dello stesso avviso il dirigente Roberto Malizia: “Sono felicissimo di far parte di questo club e di aver sviluppato una solida amicizia con il presidente Antonio Efficace. Amo questi colori e mi metto a disposizione come posso; è stato allestito un roster molto competitivo e gli spettatori sono in aumento ma il sostegno per questi ragazzi non sarà mai troppo”.

Successivamente hanno preso la parola alcuni giocatori della prima squadra, a partire dal capitano Renato Rocchi:La passione per la pallacanestro e l’ambiente speciale che c’è in questa società mi aiutano a continuare nonostante l’età avanzi. Cerco di mettere la mia esperienza al servizio dei compagni e di portare tranquillità nei momenti più delicati. Faccio parte della Scuba da anni e ho visto una crescita costante, anche questo è uno stimolo per proseguire, oltre alla voglia di dimostrare che l’età non conta così tanto”. Poi una battuta sulla vittoria nel derby con Cassino: “Gara interpretata nel migliore dei modi - spiega -, volevamo vincere a ogni costo e ci siamo riusciti. A metà gara ho avuto un infortunio alla gamba ma ho continuato a giocare stingendo i denti, era giusto dare un contributo e un segnale alla squadra. Possiamo giocarcela con tutti ma dobbiamo continuare a migliorare passo dopo passo, i risultati arriveranno, ne sono certo”.
Ha parlato anche Lorenzo Briglianti, nella tripla veste di giocatore, allenatore delle giovanili e istruttore minibasket: “Conosco questa realtà da diverso tempo, due anni fa sono stato chiamato sia per giocare sia per allenare e non ho esitato neanche per un istante, il progetto mi ha convinto immediatamente e mi sono sentito a casa fin da subito. Il gruppo della prima squadra è molto valido, ci alleniamo benissimo ma parlare ora di obiettivi sarebbe prematuro. Tutti noi però vogliamo giocare per qualcosa d’importante e puntiamo ad essere dove conta nella parte conclusiva della stagione, non ci nascondiamo: speriamo di arrivare fino in fondo”.
A chiudere l’unico volto nuovo nel roster gialloblù rispetto allo scorso anno, Augusto Cara, che è andato dritto al punto: “Io gioco sempre per vincere, sono venuto qui per questo e spero si sia già capito”.
Parole che hanno fornito un assist al titolare di Real Caffè, Paolo Reali, che ha salutato tutti con una promessa: “Vorrei mettere in palio un premio per il giocatore della Scuba che avrà realizzato più punti al termine della stagione”.

Uno stimolo in più a fare bene per i giocatori di Frosinone, a partire dal prossimo impegno, quello del 7 Dicembre (ore 18:30), quando al Casaleno arriverà la Scuola Basket Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento