menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B - Il Frosinone cade a Benevento, decide un gol su rigore di Viola. Cronaca e pagelle

I giallazzurri si arrendono alla capolista e interrompono la serie di tre vittorie consecutive. Nel secondo tempo Paganini si divora il gol dell'1-1

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola (39’ st Tuia); Sau (29’ st Improta), Kragl (23’ st R. Insigne); Coda.

A disposizione: Manfredini, Gori, Del Pinto, Teolo, Volta, Basit, Gyamfi, Vokic, Armenteros.

Allenatore: Inzaghi F.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano, Paganini (17’ st Haas), Maiello, Gori, Beghetto (34’ st Trotta); Dionisi (45’ st Citro), Novakovich.

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Salvi, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, Ciano, Krainc.

Allenatore: Nesta.

Marcatore: 19’ pt Viola (rig).

Primo tempo - Prima occasione da gol per i padroni di casa con un colpo di testa di Coda, in netto fuorigioco ma non ravvisato dal guardalinee, che trova la pronta risposta di Bardi. Al 19' i sanniti passano: fallo di mano in piena area di rigore di Capuano, l'arbitro concede il calcio di rigore che Viola batte in maniera perfetta portando i suoi in vantaggio. Al 35' ancora Benevento pericoloso grazie ad una punizione tirata in maniera magistrale da Kragl, palla che termina a lato di poco sfiorando il palo alla destra di Bardi. Cinque minuti più tardi ancora padroni di casa vicini al gol con Sau, tiro dell'ex Cagliari che termina a lato non di molto. Il primo tempo si conclude senza nessuna occasione da rete per i canarini.

Secondo tempo - Il Frosinone parte meglio nella ripresa ed ha con Paganini la palla più nitida per pareggiare: al minuto 53 Capuano serve un ottimo pallone filtrante per il numero 7 giallazzurro che, a tu per tu con Montipò, spara clamorosamente a lato. Al 72' l'arbitro Marinelli è costretto al forfait causa problema al flessore, al suo posto entra il quarto uomo Robilotta. All'89' grave svista proprio di Robilotta che giudica regolare un intervento da ultimo uomo di Hetemaj su Dionisi, il quale è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Dopo 9 minuti di recupero la partita termina con il risultato di 1-0. Il Frosinone interrompe la sua scalata in classifica. 

Le pagelle: si salva solo Ariaudo. Paganini il peggiore

Bardi 5.5: non appare in serata già nei primi minuti dove per poco non combina una frittata su un tiro innocuo. Immobile sulle conclusioni che hanno sfiorato il palo di Kragl e Sau. 

Brighenti 5.5: sbaglia parecchi interventi non da lui. Giornata no come per quasi tutti i suoi compagni.

Ariaudo 6.5: l'unico a salvarsi tra i suoi. Limita Coda per tutta la gara e striglia constantemente i compagni cercando una reazione che purtroppo, specie nel primo tempo, non avviene.

Capuano 5.5: certamente il fallo di mano è stato involontario, ma con le nuove regole non si può intervenire così in area di rigore. C'è da dire che è stato anche sfortunato nella circostanza perchè scivola, ma la sua svista di fatto condanna i giallazzurri.

Zampano 5.5: prova a far qualcosa sulla corsia destra, ma Letizia è un cliente tra i più scomodi della categoria e ne risente parecchio.

Paganini 4: si divora un gol colossale che poteva consentire ai suoi di andare sull'1-1. Proprio non si trova nel ruolo da mezzala destra. Appare anche molto nervoso e forse meritava anche l'espulsione per un fallo ingenuo. Nesta se ne accorge e lo toglie dal campo al 60'.

Maiello 5: non fa girare come di consueto la palla. Soffre il centrocampo del Benevento.

Gori 5.5: netto passo indietro rispetto alle ultime apparizioni. Ci prova con un paio di tiri da fuori, ma le sue conclusioni risultano innocue.

Beghetto 5: anche per lui gara negativa. Non arriva mai sul fondo per crossare. Esce per Trotta.

Dionisi 5.5: prova ad inventare qualcosa ma più delle volte risulta troppo egoista. C'era un fallo da rosso su di lui a fine partita non ravvisato dall'arbitro.

Novakovich 5.5: molto male nel primo tempo, bene nella ripresa. Segnali incoraggianti nei secondi 45 minuti dove riesce a dialogare maggiormente con i compagni, ma non arrivando mai al tiro.

Haas 6: cerca di dare più qualità in mezzo al campo, ma il Benevento regge bene.

Trotta e Citro SV: nel finale Nesta li butta nella mischia per cercare di pareggiare ma non riescono ad incidere.

Nesta 5.5: un centrocampo troppo leggero consente al Benevento di avere il predominio territoriale nel primo tempo. La scelta di Paganini da mezzala destra, dopo la deludente prova con il Pescara nello stesso ruolo, risulta perdente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Frosinone, oggi si festeggia "Santa Fregna"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento