Serie B, il Frosinone sfata il tabù trasferta e vola in classifica: Juve Stabia battuta 2-0! Cronaca e pagelle

Apre le danze Beghetto, chiude la pratica Ciano dal dischetto. Primi tre punti esterni per il Frosinone che ora è quarto

Beghetto-Brighenti (foto Sky Sport)

JUVE STABIA (4-3-2-1): Russo; Vitiello, Mezavilla, Fazio, Ricci; Mallamo (34’ st Bifulco), Calò, Carlini (22’ st Addae); Canotto, Elia (8’ st Boateng); Forte.

A disposizione: Branduani, Boateng, Melara, Di Gennaro, Izco, Todisco, Del Sole, Germoni, Della Pietra, Buchel.

Allenatore: Caserta.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano, Gori, Maiello, Rohden, Beghetto (44’ st Salvi); Novakovich, Dionisi (15’ st Ciano).

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Haas, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, Trotta, Krajnc, Eguelfi.

Allenatore: Nesta.

Marcatore: 11’  Beghetto, Ciano 92'

Mister Nesta conferma lo stesso undici che ha battuto l’Empoli: in avanti spazio alla coppia Dionisi-Novakovich. Caserta invece sceglie il 4-3-3 con l’ex Carlini nel ruolo di mezzala. Il primo sussulto del match lo regala Maiello con una conclusione dai trenta metri, il portiere campano Russo blocca però senza problemi. La reazione delle vespe arriva un minuto più tardi: Elia affonda sulla sinistra, rientra e appoggia indietro per Calò che lascia partire un destro potente e preciso sul quale Bardi si fa trovare pronto. Al 10′ il Frosinone passa: i ciociari guadagnano un angolo sulla sinistra, Maiello batte corto per Beghetto che da poco oltre il vertice sinistro dell’area controlla e con il mancino trafigge Russo sul primo palo. Seconda rete consecutiva per l’esterno ex SPAL che capitalizza al meglio lo schema preparato dai suoi. Passano due minuti e Ariaudo lancia dalle retrovie per Dionisi che, a tu per tu con Russo, sbaglia il pallonetto spedendo fuori la sfera. Al 17′ altra chance per i canarini: cross di Beghetto dalla sinistra, Rohdén prolunga per Dionisi che non riesce a battere Russo, il cui intervento in uscita evita un gol quasi fatto. La formazione ospite continua il forcing, al 23′ Zampano serve Dionisi che dal limite non riesce a inquadrare la porta. La Juve Stabia si rivede al 40′, Ricci ci prova con un mancino dalla distanza, Bardi sventa in angolo.

In avvio di ripresa subito pericolosa la squadra di Caserta: al 51′ Canotto rientra sul destro ed effettua un tiro-cross a giro che per poco non centra lo specchio della porta. Al 54′ replica l’undici di Nesta con Novakovich che appoggia per Dionisi, destro a giro del numero 10 ciociaro e palla che si stampa sul palo interno a Russo battuto. Un giro di lancette ed è Gori, al termine di uno scambio con Rohdén, a mettere i brividi alle vespe, il suo tiro però va sul fondo. Attorno all’ora di gioco Nesta si gioca la carta Ciano, a fargli posto Dionisi. Al 62′ una rimessa laterale di Beghetto, torre di Novakovich per Brighenti e destro di poco alto del numero 23 canarino. Caserta inserisce Addae per l’ex Carlini al 67′, un minuto dopo, da una punizione di Calò, il ghanese prova a fare la sponda per un compagno ma Bardi capisce tutto e respinge con i pugni. Dopo un contrasto con Ricci, al 74′ Rohdén è costretto al forfait e viene rimpiazzato da Haas. Quattro minuti più tardi contropiede avviato da Ciano che serve Novakovich, lo statunitense rientra sul destro e calcia trovando la respinta di Vitiello. Non è finita qui perché pochi secondo dopo lo stesso Ciano tenta la sorte con un mancino da posizione defilata, ma la traversa gli nega la gioia del gol. Al minuto 83′ occasione per la Juve Stabia con Calò che da calcio di punizione spedisce la sfera alta di un soffio. Il Frosinone vuole chiudere i conti e all’86’ Haas trova il filtrante per Novakovich che manda fuori. Nel secondo dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Abbattista, il Frosinone raddoppia: l’ex Reading, imbeccato ancora da Haas, viene steso in area dal portiere Russo. È calcio di rigore e giallo per l’estremo difensore gialloblù: dal dischetto Ciano è implacabile e trasforma con un sinistro potente sotto la traversa che, stavolta, può solo guardare la sfera finire nel sacco.

Pagelle: Ariaudo le prende tutte. Beghetto goleador

Bardi 6.5: la Juve Stabia ci prova più che altro con tiri da fuori area e lui respinge alla grande su Canotto e Ricci. Bravo anche nelle uscite.

Brighenti 6.5: solito combattente, prestazione da vero capitano. Altra partita ampiamente sufficiente per l'ex Vicenza.

Ariaudo 7: forse il migliore in campo nelle fila giallazzurre. Non sbaglia praticamente nulla, non concedendo nemmeno le briciole agli attaccanti avversari. 

Capuano 6.5: anche lui ripete le partite dell'ultimo mese e mezzo. Un trio difensivo che forse è il più forte dell'intera cadetteria.

Zampano 6: meno spinta rispetto al solito, ma è sempre il solito motorino sulla fascia.

Rohden 6.5: come di consueto, garantisce qualità e quantità in mezzo al campo. Esce per infortunio nella ripresa, sperando che per lui e per il Frosinone non sia nulla di grave. Calciatore troppo importante per Nesta.

Maiello 6: primo tempo un pochino sottotono il suo, poi cresce nella ripresa.

Gori 6.5: di partita in partita sta dimostrando che lui in questo undici titolare ci può stare eccome. In fase di contenimento è un calciatore che fa la differenza, ma sbaglia ancora qualcosa quando ha la palla tra i piedi.

Beghetto 7: l'ex Spal si conferma un goleador. Dopo aver aperto le danze contro l'Empoli si ripete con la Juve Stabia e questa volta con un potente tiro di sinistro. Tanta spinta sulla corsia mancina.

Dionisi 6: si divora due gol praticamente fatti e in apertura di secondo tempo prende un palo clamoroso con un tiro a giro. Impreciso e sfortunato, ma tanto cuore quest'oggi.

Novakovich 6: fa un lavoro sporco che qualche volta lo porta all'errore. Anche lui non è freddo in zona gol visto le due occasioni, in buona posizione, gettate alle ortiche. Si procura il rigore nel finale.

Ciano 6.5: entra per Dionisi verso l'ora di gioco. Il tempo di prendere una traversa con un tiro di sinistro da fuori area e di trasformare il rigore nel finale.

Haas 6.5: avvia il contropiede che poi porta al fallo da rigore su Novakovich. Buon impatto sulla partita.

Salvi SV: entra nel finale per dare freschezza sulla fascia destra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nesta 6.5: la sua squadra finalmente riesce a sbloccarsi fuori casa. Ottima prestazione dei suoi, anche se deve lavorare in zona gol. Troppe occasioni sprecate potrebbero costare caro nel futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Amazon a Colleferro, al via la selezione per i magazzinieri. Ecco come fare per candidarsi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento