Veroli, trionfo degli atleti laziali alla X edizione dei Campionati Italiani Assoluti di Karate Tradizionale FIKTA

La manifestazione sportiva non delude le aspettative ospitando circa 500 atleti giunti da tutta Italia. Per gli atleti del Lazio 8 medaglie d'oro, 2 argenti e 3 bronzi

Grande successo al Pala Coccia di Veroli per i X Campionati Italiani Assoluti di Karate Tradizionale FIKTA. Divenuta il "dojo" italiano del karatè tradizionale, ovvero il "luogo per la ricerca della via", la struttura sportiva verolana ha visto giungere al successo diversi atleti della nostra regione, cimentatisi tra gli oltre 500 venuti da tutta Italia.

Questo il medagliere della due giorni: Amendola Chiara del Kyudoshin Roma, 4° posto nel Kata femminile individuale e 2° posto nel Kumite individuale cat. - 60 kg. seniores; Mastrofrancesco Elio dell'Hiroshi Shirai Supino, 1° posto nel Fukugo cat. speranze e 1° posto nel Kumite individuale cat. speranze - 65Kg; Piroli Francesco del CSKS Frosinone, 3° posto nel Fukugo; Biondi Andrea T. Kase Lavinio Roma, 3° posto nel Kumite individuale cat + 65Kg; Cappella Sebastiano dell'Hiroshi Shirai Supino, 1° posto nel Kumite individuale cat. - 70 kg; Centi Gianluca del Kyudoshin Roma 2° posto nel Kumite individuale cat. - 70 kg; Romani Simone del Domonkai Anzio Roma, 3° posto nel Kumite individuale cat. -75Kg seniores; Del Monte Vittorio del Domonkai Anzio Roma, 1° posto nel Kumite individuale cat. + 75 kg seniores; Sperati Alessio del Domonkai Anzio Roma, 3° posto nel Kumite individuale cat. +70Kg; Rossi Andrea del Dojo T. Kase Lavinio Roma, 2° posto nel Kumite individuale cat. + 65 Kg speranze; Mastrofrancesco Emilio dell'Hiroshi Shirai Supino, 3° posto nel Kumite individuale cat. + 65 Kg speranze; Canfota Ilaria del Kyudoshin Roma, 1° posto Kumite individuale cat. - 55 kg. Juniores, poi 1° posto KUMITE MASCHILE A SQUADRE (Serie A) alla Domonkai Anzio (RM) e 3° posto KUMITE MASCHILE A SQUADRE (Serie B) alla Hiroshi Shirai Supino.

Lustro dunque al karate laziale e soddisfazioni anche per la perfetta organizzazione curata dal Comitato Regione Lazio della FIKTA, presieduto da Enrico Pigliacelli. Impeccabile anche la collaborazione dell’Amministrazione comunale e del Sindaco Simone Cretaro che hanno contribuito logisticamente all’evento, con la Pro Loco, la Polisportiva Flex'N Fit di Mattacola Valentina e Marco e della Scuola Hotoku Veroli. Importante anche l’apporto nell'accoglienza da parte degli studenti, dei docenti e del dirigente Salvatore Cuccurullo della Scuola Alberghiera di Veroli IIS “G. Sulpicio” ed anche la partecipazione del giovane tenore viterbese Alberto Marucci che, al momento della cerimonia di apertura, ha eseguito una parte del brano "Nessun dorma", ricevendo i complimenti del caposcuola del Karate Shotokan, Sensei (10°Dan) Hiroshi Shirai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Significative le cerimonie di premiazione curate da Gabriele Achilli (Presidente FIKTA), da Sergio Mignardi (Presidente nazionale FIH) che ha salutato a nome del Presidente del CONI Giovanni Malagò, dal Presidente FIJLKAM Donati e dal Presidente FIJLKAM Domenico Falcone. Oltre alle gare, il pubblico e i presenti hanno manifestato grande interesse per l'esposizione allestita da Roberto Boccardelli di tre collezioni artistiche, ispirate allo spirito ed alla cultura giapponese, gentilmente concesse dall'Istituto di Cultura Giapponese di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

  • Cassino, a rischio chiusura reparti fondamentali dell’ospedale Santa Scolastica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento