Virtus Cassino, rivoluzione rossoblù all’ombra dell’Abbazia, i salentini faranno un sol boccone degli avversari?

In campo per la prima con i benedettini il neo coach Fantozzi. L' unico imperativo è vincere contro Nardò

Altra settimana di passione, se così vogliamo definirla, in casa Virtus Cassino dopo l’ennesima sconfitta di questo maledetto girone di andata del Campionato Nazionale di basket di Serie B, rimediata sabato scorso per mano di Scauri sul parquet amico di Via De Feo. Una sconfitta come gli annali ormai raccontano di proporzioni devastanti per tutto l’entourage rossoblù che è alle prese con una crisi senza fine e soprattutto con prospettive tecniche di risalita in classifica che al momento appaiono al di fuori di ogni più rosea aspettativa.

È notizia di queste ore tuttavia l’ennesimo intervento per modificare il trend di questo girone di andata da parte della dirigenza di via Tommaso Piano che nella giornata di lunedì ha accolto le dimissioni irrevocabili dello storico coach virtussino, Luca Vettese. Un evento scioccante per tutto il movimento cassinate. Luca Vettese è stato il coach della incredibile avventura cassinate partita dalla vittoria del campionato regionale di serie D nella stagione agonistica 2012-13. Proseguita con la vittoria nel Campionato Nazionale di Serie C nella stagione agonistica 2013-14 e culminata dopo stagioni straordinarie in serie B con la conquista della Serie A2 in quel di Montecatini in data 10 giugno 2018. Data storica per tutto lo sport cassinate. Ma la maledizione sportiva stava per abbattersi sul sodalizio cassinate che sta vivendo un 2019 ricco di sconfitte ed avaro di soddisfazioni.

Il tutto condito da una serie incredibile di eventi nosologici capitati agli atleti in canotta rossoblù davvero difficili da raccontare che hanno costellato la passata stagione vissuta tra Frosinone e tutta Italia ma non tra le mura amiche del PalaVirtus e in questo inizio di stagione di Serie B. Ai lungodegenti, Magini e Lasagni, dell’infermeria rossoblù si sono uniti in settimana capitan Liburdi ed il neo acquisto, quell’Ariel Svoboda che nello sfortunato esordio casalingo di sabato scorso, tanto si era fatto apprezzare nel marasma generale. I due atleti virtussini sono rimasti vittima di incidenti muscolari che saranno valutati in queste ore dallo staff sanitario cassinate. Saranno del match di sabato ore 19 al Palasport di Cassino vs Nardò? Chi può dirlo. Si lavora alacremente in fisioterapia ma poche notizie filtrano e d’altra parte i sanitari benedettini mantengono il più stretto riserbo.

Avvio in salita dunque per il neo coach Alessandro Fantozzi giunto a Cassino nella tarda serata di martedì scorso, una visita presso la sede sociale per definire i particolari di questa nuova avventura e mercoledì mattina la firma sul contratto che legherà l’allenatore labronico al team diretto da Leonardo Manzari fino al prossimo 30 giugno 2019, poi di corsa in palestra per la presentazione alla squadra e l’inizio dei lavori che promettono tanto sudore e stridore di denti per i virtussini all’ombra dell’Abbazia.

A Cassino arriverà Nardò, compagine pugliese quarta in classifica che può vantare un record di 7 partite sin qui vinte e 4 sconfitte. Se si confronta il record dei pugliesi con quello dei cassinati, 1 vinta e 10 perse, il pronostico è assolutamente in direzione obbligata. Alle ore 19:00 di sabato 7 dicembre ci sarà dunque la palla a due del match numero 12 di questo girone di andata della regular season targata 2019/20. Arbitri siciliani designati: primo fischietto Giordano Antonio Giuseppe di Gela (CL), coadiuvato dal Signor Parisi Andrea di Catania (CT). Differita dell’incontro sulle emittenti locali EXTRA TV (CANALE 94 del DIGITALE TERRESTRE) e MEDIACENTRO TV (CANALE 191 e 605 del DIGITALE TERRESTRE). La partita non dovrebbe richiamare il grande pubblico sugli spalti del PalaVirtus anche se la novità Fantozzi potrebbe essere un buon motivo per dare il benvenuto, da parte della tifoseria cassinate, al nuovo arrivato.

Silenzio assoluto da parte della dirigenza cassinate sul cambio di panchina. Filtra profondo dispiacere dalle note del comunicato societario “… È giusto celebrare un grande uomo, una persona leale, onesta, buona, gentile, un allenatore preparato e perbene che ha messo davanti a tutto sempre il bene della società che per 7 lunghi anni ha rappresentato in maniera esemplare sui campi di tutta Italia…”, altro non è dato sapere al momento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coach Fantozzi intanto continua a sudare e lavorare insieme ai suoi ragazzi. Chi vivrà vedrà, l’impresa è disperata…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento