menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vis Artena (calcio, serie D), Matrigiani: “Il Tor Sapienza? Una favola simile alla nostra”

"Hanno un allenatore molto valido, un gruppo coeso, un ambiente caldo che sostiene questi ragazzi e poi un ragazzo come Chiti che è stato con noi all’inizio dell’anno scorso e che ero convinto potesse far benissimo in serie D. "

"Con l’Ostiamare abbiamo giocato un tempo per parte: la prima frazione in cui gli ospiti hanno fatto sicuramente di più e una ripresa nella quale abbiamo fatto noi la partita. Purtroppo abbiamo subito gol nel nostro momento migliore e sullo spunto di uno di quei giocatori che probabilmente la Vis Artena non si può permettere. In ogni caso abbiamo avuto un calendario molto complicato che ci ha messo già di fronte le prime cinque delle classe e quindi i nove punti attuali rappresentano un bottino positivo. Non bisogna mai dimenticare gli infortuni che ci hanno condizionato in questa prima parte: penso a gente come Cericola che ancora aspettiamo o al fatto di essere “contati” con i ragazzi del 2001. Inoltre abbiamo avuto problemi logistici di rilievo: il gruppo si è dovuto allenare spesso di mattina a Valmontone e devo ringraziare i ragazzi per l’enorme disponibilità che hanno sempre mostrato. Al tempo stesso vanno ringraziati l’amministrazione comunale di Valmontone, il presidente del Città di Ciampino Cececotto e il Lariano calcio per l’ospitalità che ci hanno sempre dato per gli allenamenti e le partite interne, anche se non credo sia un caso che la Vis Artena abbia perso tre dei quattro match giocati da calendario in casa. Da questo punto di vista, il presidente Bucci ci ha dato una grande notizia: da oggi potremo tornare ad allenarci di pomeriggio al campo comunale di Artena, la nostra casa. Un plauso al nostro massimo dirigente che si è speso in maniera encomiabile per cercare di risolvere le problematiche logistiche di questa prima parte di stagione. Il Tor Sapienza prossimo avversario? Una favola simile alla nostra, una società che con risorse forse ancor più limitate è riuscita a vincere il campionato di Eccellenza e ora sta lottando a testa alta in serie D. Hanno un allenatore molto valido, un gruppo coeso, un ambiente caldo che sostiene questi ragazzi e poi un ragazzo come Chiti che è stato con noi all’inizio dell’anno scorso e che ero convinto potesse far benissimo in serie D. E poi c’è il collaboratore Stefano Vaccari con cui ho sempre avuto un bel rapporto perché è un uomo di calcio a cui non piace stare in copertina, ma che riesce a farsi apprezzare tantissimo dai calciatori e da chi impara a conoscerlo. Domenica sarà una partita da tripla e noi dovremo farci trovare pronti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento