Vis Artena, Matrigiani non si scompone: «Siamo in linea con le nostre aspettative, ora il Budoni»

La squadra ha chiuso un’intensa settimana dopo la sconfitta in casa con Cassino e poi la vittoria con l’Ostiamare e il k.o. sul difficile campo del Trastevere

La Vis Artena ha chiuso un’intensa settimana (che l’aveva vista sconfitta in casa con Cassino e poi vittoriosa con l’Ostiamare ancora tra le mura amiche) con il k.o. sul difficile campo del Trastevere. Il presidente Roberto Matrigiani traccia un minibilancio dell’ultima settimana e si proietta al match di domenica col Budoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ stata una settimana dura affrontata con diversi problemi di formazione, ma i ragazzi hanno dimostrato di essere tutti all’altezza della situazione. La vittoria con l’Ostiamare, che domenica scorsa ha poi battuto un avversario tosto come il Cassino, è stata molto importante e poi nell’ultimo turno abbiamo fatto vedere un bel calcio anche in casa del Trastevere secondo della classe che non mi ha fatto una grande impressione e che è stato agevolato anche da due calci di rigore che definirei molto generosi. Noi siamo andati sotto per un errore, ma abbiamo subito pareggiato i conti con Tarantino. A inizio ripresa abbiamo incassato subito l’1-2 e successivamente il secondo calcio di rigore di giornata, ma con Tozzi (subentrato dalla panchina) siamo tornati di nuovo in partita prima del definitivo 4-2 degli avversari. Comunque nessun dramma, siamo in linea con i nostri obiettivi e ora prepareremo la delicata sfida col Budoni. Cosa penso dei sardi? Che sono un’altra squadra molto pericolosa e che hanno giocatori interessanti come l’esterno offensivo Varela. Se la spuntassimo, ci porteremmo a +12 su di loro che in questo momento sono la prima delle squadre nella zona play out, ma le partite non si vincono prima di giocarle e sappiamo bene che ci sarà da sudare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento