rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Volley

Il peso della sconfitta di Modica sulla retrocessione dell'Assitec Sant'Elia

Lo 0-3 subito a marzo dalle ciociare in Sicilia ha inciso fortemente sulla classifica finale della Pool Salvezza

Una retrocessione in B1 che fa ancora male. L’Assitec Sant’Elia ha voltato pagina dopo l’incredibile epilogo della Pool Salvezza di A2 del volley femminile, quando è passata dal secondo al terzo posto pari merito nel giro di poche ore a causa della sconfitta contro l’Anthea Vicenza. Si è fatto riferimento, a breve distanza dal fischio finale, a un’irregolarità commessa dalle venete che avrebbe potuto portare al ricorso ciociaro, anche se poi l’Assitec ha deciso di non procedere oltre con un comunicato ufficiale.

Le gialloblu meritavano senza dubbio miglior fortuna e le quattro vittorie consecutive prima del ko finale lasciavano presagire ben altra conclusione stagionale. A pesare, però, non è stata tanto la sconfitta con l’Anthea, bensì l’avvio poco convincente di Sant’Elia nella Pool Salvezza. Dopo il buon 3-2 nel primo incontro che ha visto l’Assitec prevalere su Catania, è arrivata una batosta inaspettata che può essere additata come la principale responsabile della retrocessione.

Era il 27 marzo e le ciociare di coach Giandomenico erano impegnate in Sicilia sul campo dell’Egea Modica. Si tratta di un avversario rispettabile, ma pur sempre giunto all’ultimo posto del girone B di A2 e che ha chiuso la sua stagione con appena 6 vittorie totali. Lo 0-3 patito dall’Assitec è stato pesante in tutti i sensi, oltre che inatteso. I primi due set sono stati ceduti con fin troppa facilità, prima del tentativo (inutile) di riscatto nel terzo parziale. Quella battuta a vuoto ha pesato enormemente sulla classifica finale.

In effetti, se Sant’Elia avesse giocato come poi fatto nel poker entusiasmante di vittorie, sarebbero arrivati punti preziosi che avrebbero fatto la differenza: vale la pena ricordare che a salvarsi è stata Aragona con 30 punti, gli stessi di Vicenza, mentre si sono fermate a 29 Club Italia, Catania e la stessa Assitec. Non servono calcoli complicati per immaginare i piazzamenti "virtuali" con un successo gialloblu a Modica, purtroppo il campo ha detto l’altro e non rimane che sopportare il rimpianto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il peso della sconfitta di Modica sulla retrocessione dell'Assitec Sant'Elia

FrosinoneToday è in caricamento