5 mln e la nuova convenzione