lettera aperta della senatrice maria spilabotte