rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022

VIDEO | Elezioni 2022, Meloni a Frosinone: il patto tra Tagliaferri e Mastrangeli

Il coordinatore cittadino di FdI, prima dell’arrivo della leader del partito, ha invocato “concertazione e dialogo” con il potenziale sindaco del capoluogo ciociaro. Lui gli ha riconosciuto pubblicamente i meriti da assessore ai lavori pubblici

La visita di Giorgia Meloni a Frosinone è stata introdotta in successione dal coordinatore cittadino di FdI Fabio Tagliaferri, dal candidato sindaco del centrodestra Riccardo Mastrangeli e dal senatore e leader provinciale del Partito Massimo Ruspandini.

Fabio Tagliaferri, già vicesindaco e poi esclusivamente assessore nella Giunta guidata dal sindaco uscente Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale della Lega, era stato fatto fuori dall'esecutivo sette mesi fa su richiesta del Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli: per via del suo passaggio a Fratelli d'Italia.

Da lì in poi la piena sinergia con i vertici regionali e provinciali: dal capogruppo alla Camera Francesco Lollobridiga al coordinatore regionale Paolo Trancassini passando per il presidente provinciale Ruspandini. Al contempo, però, anche la spaccatura con l'assessore uscente Pasquale Cirillo e il gruppo consiliare allora costituito da Domenico Fagiolo e Maria Rosaria Rotondi, ormai nella Lista Mastrangeli sindaco.  

All'emozionato candidato sindaco Mastrangeli, che gli ha riconosciuto pubblicamente i meriti da assessore ai lavori pubblici "con tanto di firma su tanti progetti, come il Parco Matusa e lo Stadio Benito Stirpe", Tagliaferri ha chiesto di stringere un patto fondato su "concertezione, dialogo, confronto, lealtà". Giorgia Meloni ha fatto da testimone all'accordo, per buttarsi alle spalle le scorie relative alla Giunta Ottaviani.  

Copyright 2022 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Elezioni 2022, Meloni a Frosinone: il patto tra Tagliaferri e Mastrangeli

FrosinoneToday è in caricamento