Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Ceccano, Bosco Faito ancora assediato da un branco di cani. In fuga un ragazzo che fa jogging

L'associazione animalista "Le Code degli Angeli", dopo aver sollevato la questione dei cani malati di rogna e abbandonati in località Sant'Ermete, risegnala la mancata cattura dei randagi nell'area del Monumento naturale da parte del Comune ciociaro

 

L'associazione animalista "Le Code degli Angeli" torna a segnalare con un video la presenza di un branco di cani nell'area di Bosco Faito, il Monumento Naturale di Ceccano (Frosinone). "Oggi (mercoledì 6 gennaio 2021, ndr) - segnala la presidente Francesca Miranda - un ragazzo che faceva jogging è stato costretto alla fuga. Tra l'altro una cagna è in calore e, quindi, tra sessanta giorni ci ritroveremo una nuova cucciolata randagia". Una situazione, dunque, che potrebbe peggiorare ulteriormente. Lì e in tante altre zone della città. 

Da qui una nuova richiesta di intervento all'attenzione dell'amministrazione comunale, di fatto proprietaria dei randagi che vagano sul territorio fabraterno. Nei giorni scorsi la stessa Miranda aveva preannunciato una querela per il sindaco Roberto Caligiore a fronte della mancata cattura di altri cani in località Sant'Ermete, ai confini con Castro dei Volsci. Questi tra l'altro malati di rabbia, malattia trasmissibile all'uomo, e come tutti gli altri un pericolo per la viabilità e la sicurezza dei cittadini. Dall'assessore all'Ambiente Riccardo Del Brocco, riguardo a questi ultimi, rassicurazioni riguardo a una prossima cattura.   

Cani-2

Copyright 2021 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento