rotate-mobile

VIDEO | Elezioni 2022, il dono della sintesi: meno di 3 minuti con il candidato sindaco Vicano

Dal già dirigente Asl e Saf, aspirante primo cittadino di Centro, le risposte a tre semplici domande. Perché si candida a sindaco di Frosinone? Quali sono i tre punti principali del suo programma? Perché i Frusinati dovrebbero votarlo?

FrosinoneToday.it intervista i cinque candidati a sindaco di Frosinone alle Elezioni amministrative 2022: nell'ordine, stando alle quotazioni, Riccardo Mastrangeli (centrodestra), Domenico Marzi (campo largo di centrosinistra), Mauro Vicano (Centro), Vincenzo Iacovissi (Psi-Nuovo centrosinistra) e Giuseppe Cosimato (civico).

Dopo l'avvocato Cosimato e l'impiegato statale Vincenzo Iacovissi - l'uno già presidente del secondo e dissidente circolo di FdI "Norma Cossetto" e l'altro vicesegretario nazionale del Psi, la palla passa al dottor Mauro Vicano: già direttore della Asl di Frosinone, presidente della Saf (Società ambiente Frosinone) e anche dirigente di aziende private. 

Perché si candida a sindaco di Frosinone?

Vicano: "Nella mia ormai lunga vita professionale ho avuto la ventura di dirigere società importanti nel settore pubblico e privato. Quindi di gestire sistemi molto complessi. Ho deciso di mettere a disposizione della mia città di Frosinone queste competenze ed esperienze per risolvere i problemi che ancora questa città ha sotto tutti i punti di vista: economico, manutenzione, vita quotidiana, organizzazione della macchina comunale. La seconda ragione è che io vivo in questa città, amo questa città, e voglio dare il mio contributo per renderla una città migliore per noi, i nostri figli e i nostri nipoti. Metterò tutte le mie energie, esperienze e competenze per raggiungere questo risultato". 

Quali sono i tre punti principali del suo programma?

Vicano: "Scegliere tre soli punti del nostro programma, che è ricco di proposte e soluzioni, è difficile. Se dovessi decidere, partirei con la manutenzione ordinaria. Sembra un aspetto banale per la vita cittadina, invece è molto importante per i cittadini perché migliora la qualità della vita. Io l'ho chiamata 'grande opera' perché attiene a vita quotidiana, ordine, pulizia, decoro urbano, traffico, mobilità urbana. Quindi incide profondamente sulla vita quotidiana dei cittadini. Un altro punto molto importante è il Progetto Cosa. Non voglio chiamarlo più 'Parco del fiume Cosa' perché se ne parla ormai da decenni. Non è stato fatto niente. Si chiama 'progetto' perché riguarda aspetti diversi che vanno coordinati: ambiente, creazione di possibili piste ciclabili e pedonali, tutela dei numerosi reperti storici e archeologici e artistici che si trovano sulle sponde del fiume Cosa ogni volta che si scava. Era un insediamento originario dei cittadini di Frosinone. Il terzo punto che mi sta a cuore è quello del rilancio culturale della città attraverso la creazione di un museo della fondazione degno di questo nome". 

Perché i Frusinati dovrebbero votare per lei?

Vicano: "Io vivo praticamente da sempre a Frosinone. E i miei concittadini avranno sicuramente apprezzato la mia serietà e l'impegno che ho sempre messo nelle mie attività, sia pubbliche che private. Anche sul piano personale. Ho diretto società importanti, le ho dirette nel miglior modo possibile. Le ho sempre lasciate con bilanci in attivo e con un aumento dell'occupazione. In particolare ho diretto le strutture sanitarie della città, a partire dall'ospedale. Io vorrei mettere nell'amministrazione del Comune di Frosinone lo stesso impegno, la stessa dedizione e la stessa competenza. Anzi, io sono ambizioso: se sarò eletto Sindaco, vorrò essere ricordato come il miglior Sindaco". 

Copyright 2022 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Elezioni 2022, il dono della sintesi: meno di 3 minuti con il candidato sindaco Vicano

FrosinoneToday è in caricamento