Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Maltempo, dopo una 'bomba' d'acqua crolla un ponte nella zona industriale di San Giorgio a Liri

Il cedimento della struttura in cemento è avvenuto in località Petrose. L'intera Valle dei Santi in ginocchio. Inondazioni, smottamenti e allagamenti anche nel resto della provincia di Frosinone

 

Il ponte che collega la zona industriale di San Giorgio a Liri con la superstrada Cassino - Formia è crollato. Il cedimento strutturale è avvenuto in località Petrose ed a dare l'allarme alcuni automobilisti che per puro caso si sono trovati a transitare qualche minuto il fatto. La struttura, la cui manutenzione è gestita dal Consorzio di Bonifica Valle del Liri, si è accartocciata su se stessa molto probabilmente a causa delle infiltrazioni di acqua scaturite dall'ondata di maltempo che oramai da dodici ore imperversa sull'intero cassinate. Un vero e proprio nubifragio che ha messo sott'acqua anche il centro storico di San Giorgio a Liri e parte della SS 630 che collega il paese con il litorale pontino. Al lavoro, senza sosta, i Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino ed i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo.

Il crollo del ponte di S. Giorgio a Liri

Il ponte, come segnalato più volte dai residenti, manca di manutenzione oramai da tempo. L'ultima verifica strutturale da parte dell'Ente 'Valle del Liri' è avvenuta cinque anni fa, con la gestione del presidente Pasquale Ciacciarelli. E lo stesso, oggi consigliere regionale della Lega, ha più volte sollecitato le autorità competenti e l'Astral affinchè venisse attuato un piano di messa in sicurezza delle infrastrutture più vetuste e della superstrada può volte teatro di drammatici incidenti stradali. 

"Ho richiesto alla Regione Lazio lo stato di calamità naturale per tutta la Valle dei Santi duramente colpita dalle eccezionali precipitazioni atmosferiche nelle ultime ore che hanno portato all’allagamento della Superstrada 630, causando dei danni gravi  anche ad un ponte, facendolo crollare - ha affermato il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega) -. In ginocchio anche gli agricoltori della zona che dovranno dire addio ai loro raccolti. Duramente colpiti i comuni di San Giorgio a Liri, Esperia, Vallemaio, Sant’Apollinare, Sant’Andrea. La Regione Lazio deve riconoscere a questa zona lo stato di calamità naturale”.

Nel resto della provincia: cede un tratto di Via Farneto (Supino)

Via Farneto, Supino-2Anche nel resto della provincia di Frosinone, a partire dal Capoluogo e dalla cittadine circostanti (specie Alatri, Arnara, Ceccano, Ferentino, Patrica, Morolo, Supino, Torrice e Veroli), il maltempo ha causato forti inondazioni, smottamenti e allagamenti delle strade principali e secondarie. Caso emblematico è quello relativo a Via Farneto (foto a sx), arteria di Supino ceduta sotto i colpi della pioggia insistente che ha interessato, a vari livelli, l'intero territorio frusinate. Forti disagi si sono registrati altresì lungo Via Morolense.   

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento