“Uno stadio che guarda al futuro del territorio”

La modestia del sindaco Nicola Ottaviani nel parlare della nuova struttura del Capoluogo

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Il primo cittadino di Frosinone Nicola Ottaviani  è riuscito a compiere un’opera grazie ai privati ma anche grazie all'operato dell'amministrazione di cui si parlava da quanto aveva i pantaloni corti. Ce la racconta con la sua solita modestia nostra esclusiva video-intervista: “quest’opera dal costo complessivo di 25 milioni di euro è certamente un orgoglio per la città, che ha aspettato troppo. Perche travalica i meri confini sportivi perché è una struttura importante per tutto il territorio. E’ uno stadio che guarda al futuro, perché consente alla famiglie di partecipare alla grande festa dello sport ed è soprattutto uno stadio con tantissimi confort. Lo stadio ha una capienza di 16.125 posti (63 posti per persone con disabilità)”.

Questo stadio dedicato al Cavaliere del Lavoro Benito Stirpe che lo aveva sempre sognato quando era in vita è il terzo in Italia di proprietà delle società sportive dopo quello della Juventus e quello di Udine. Per i servizi e la sicurezza che offre, visto che sono state posizionate 70 telecamere tutte coordinate dalla Polizia dello Stato, sarà tra i primi a livello europeo insieme a quelli inglesi.

                                                     

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento