rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

VIDEO | Il messaggio augurale di Pompeo: “Paura? Facciamo vincere la speranza”

Il presidente accentua il ruolo della Provincia di Frosinone nel corso dell’emergenza Covid e augura a tutti i ciociari un buon 2022, confidando che sia veramente l’anno della ripartenza grazie al Pnrr

“Sulla paura e sulla rassegnazione facciamo vincere la speranza e il senso di responsabilità collettiva”, dichiara il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo nel suo videomessaggio augurale di fine anno.

Accentuando il ruolo della Provincia durante l’emergenza Covid, saluta un 2021 anch'esso segnato dalla pandemia ma auspicando che il 2022 sia veramente l’anno della ripartenza. “Non più una speranza - evidenzia lo stesso Pompeo - ma un obiettivo possibile” grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

A detta del presidente, però, non tutti i mali vengono per nuocere: “La pandemia ha rappresentato, sì, una difficoltà imprevista nella gestione amministrativa ma paradossalmente anche una grande opportunità, quella di avvicinare le istituzioni al singolo, di rinsaldare la fiducia che molti avevano perso”.  

Pompeo saluta il 2021 e guarda al 2022 con il nuovo Consiglio provinciale

Pompeo e il suo videomessaggio di fine anno

“Non potevo e volevo esimermi dal rivolgere a ciascuno di voi il messaggio augurale di fine anno, ma soprattutto per condividere speranze e nuove sfide da affidare al 2022 - esordisce il presidente della Provincia Pompeo - Certamente l’auspicio di tutti è in primo luogo che il nuovo anno possa essere quello del ritorno alla normalità, fuori da un’emergenza che ci ha costretti a rivedere le nostre vite, a considerare diversamente le nostre priorità, a sperimentare modi alternativi di comunicare parole, sentimenti e stati d’animo, a fare i conti con nuove e più pesanti fragilità”.

“Per chi come me lo ha fatto nel ruolo di rappresentante di governo e cittadini - va avanti l’altresì sindaco di Ferentino - la pandemia ha rappresentato, sì, una difficoltà imprevista nella gestione amministrativa ma paradossalmente anche una grande opportunità, quella di avvicinare le istituzioni al singolo, di rinsaldare la fiducia che molti avevano perso nei confronti di chi quotidianamente è chiamato a interpretare le loro esigenze, problemi piccoli e grandi necessità, e a mettere in campo manovre anche ambiziose per permettere a imprese e realtà industriali di tornare a pianificare il loro futuro”.

“Ma ci ha dato la spinta decisiva per la semplificazione del rapporto istituzioni-cittadino - fa presente poi - e la possibilità di raggiungere le realtà più piccole, distanti e deboli non facendo mancare il sostegno e il supporto in un momento di incertezza amministrativa, economica e funzionale. La Provincia di Frosinone ha svolto un ruolo fondamentale e strategico per il territorio, quello di una Casa Comune per i Comuni, e questo non soltanto attraverso le tante misure adottate per affrontare l’emergenza ma anche con strumenti di facilitazione per gli enti locali”.

“Dalla Stazione unica appaltante a quella per i concorsi, dalla cabina di regia per i progetti legati al Ricovery ai finanziamenti per le aree interne della nostra provincia - esemplifica - dal grande lavoro messo in campo per strade più sicure e scuole più innovative alle tante azioni a sostegno di associazioni e volontari, che un grande ruolo hanno avuto in tutto il periodo dell’emergenza pandemica”.

“Abbiamo dimostrato che la grande forza del nostro Paese è l’insieme di tante piccole energie sprigionate dai singoli territori - accentua l’altresì presidente dell’Upi Lazio - Amministratori tenaci, resilienti e responsabili hanno garantito la tenuta del tessuto sociale ma soprattutto la valorizzazione del capitale umano. Abbiamo vinto l’importante sfida del senso di comunità, dell’impegno quotidiano a guardare oltre l’istinto di sopravvivenza, legandolo seppur con incertezze e difficoltà a un nuovo modo di progettare il futuro confidando in un’azione comune di riprese e di rinascita”.

“La Provincia ha intrapreso e vinto l’importante sfida del riscatto istituzionale - sottolinea a ruota – mostrando centralità, operatività ed efficienza. Si è rivelata un motore trainante in settori chiave per la gestione del territorio, risultando determinante non solo per attirare risorse ma anche per svolgere l’importante ruolo di collegamento tra le singole realtà e lo Stato, interpretando uno dei compiti principali nella complessa azione di ripartenza. Ora, con la grande opportunità presentata dal Pnrr, non è più solo una speranza ma un obiettivo possibile. Abbiamo tracciato il solco su cui continuare con coraggio il percorso intrapreso”.

“Sulla paura e sulla rassegnazione facciamo vincere la speranza e il senso di responsabilità collettiva - conclude - Alla solitudine e alla distanza preferiamo la collaborazione e l’unità di prospettiva. Siamo un territorio dalle grandi potenzialità e abbiamo davanti importanti sfide per il futuro nostro e dei nostri figli. Facciamolo insieme, auguri di buon anno a tutti noi”.

Copyright 2021 Citynews

Video popolari

VIDEO | Il messaggio augurale di Pompeo: “Paura? Facciamo vincere la speranza”

FrosinoneToday è in caricamento