rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022

VIDEO | Elezioni 2022, Mastrangeli: "Una sinistra così composta non ha più nulla da raccontare alla città"

Dal suo comitato elettorale il candidato sindaco, sostenuto dall'intero centrodestra e da liste civiche trasversali, lancia la sfida ai competitor dell'area progressista: Marzi (campo largo filo Pd), Vicano (civico) e Iacovissi (Nuovo centrosinistra)

È stato inaugurato nella giornata di ieri, mercoledì 13 aprile 2022, il comitato elettorale del candidato sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli. alla presenza di numerosi cittadini, simpatizzanti e rappresentanti delle formazioni politiche e delle liste civiche che sostengono la sua candidatura.

Così, a margine dell'avvio della campagna elettorale a due mesi dalle Amministrative, il primo cittadino uscente Nicola Ottaviani: "In dieci anni il cambiamento è diventato la cifra di questa città - ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani - oggi la città si riunisce nelle piazze, nel parco Matusa, possiede due teatri comunali, oltre al terzo stadio di ultima generazione in Italia, è una città che è stata completamente rivoluzionata e chiede di non tornare indietro". 

"Non dobbiamo fermare il cambiamento ma andare in questa direzione, con la forza degli investimenti programmati e finanziati per la città. Riccardo Mastrangeli saprà interpretare al meglio la rivoluzione, avviata dieci anni fa, che ha per protagonista il nostro capoluogo", ha concluso il coordinatore provinciale della Lega, che assieme al resto del centrodestra sostiene Mastrangeli, come ha tenuto a precisare lui stesso, "al pari di tanti altri tipi di sensibilità". Si riferisce ai candidati non destrorsi nelle trasversali liste civiche che supportano la sua candidatura a sindaco. Ha aggiunto altresì, però, che "una sinistra così composta non può raccontare più nulla al Paese e soprattutto alla città di Frosinone". Parla dei competitor Domenico Marzi, Mauro Vicano e Vincenzo Iacovissi

Mastrangeli: "Ai giovani non lasciamo debiti ma certezze"

"Ringrazio tutti coloro qui presenti - ha detto Riccardo Mastrangeli - grazie ai cittadini, agli amministratori, ai parlamentari, ai rappresentanti dei partiti e delle civiche intervenuti, ai tanti amici che stanno aderendo con entusiasmo alle liste della nostra coalizione per la città. Quello che abbiamo fatto in dieci anni, con l'amministrazione Ottaviani è stato apprezzato dalla cittadinanza, che ha potuto constatare come sia stato possibile realizzare tante opere nonostante un oneroso piano di riequilibrio in atto".

"Abbiamo ereditato debiti che ci hanno tolto dal bilancio cinque milioni l'anno - ha aggiunto poi - Un'eredità pesante, questa, lasciata proprio da chi, adesso, vuole riproporsi alla guida della città. Chi davvero ha a cuore il futuro dei giovani, non lascia loro i debiti, ma certezze".  Mastrangeli, parlando della "Frosinone del fare" che guida l’azione della coalizione, ha illustrato una serie di risultati raggiunti dall'amministrazione, come le percentuali di raccolta differenziata (giunta al 74%) e l'attenzione per il centro storico, a cui vanno aggiunti diversi progetti programmati e finanziati  per infrastrutture, ambiente e cultura, come quelli sulla rigenerazione urbana in tutta la città, sulla riqualificazione del quartiere Scalo, dei Piloni e di largo Turriziani, per Selva Piana e Madonna  della Neve. 

Copyright 2022 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Elezioni 2022, Mastrangeli: "Una sinistra così composta non ha più nulla da raccontare alla città"

FrosinoneToday è in caricamento