Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Alex Zanardi, parla il chirurgo ciociaro a capo dell’équipe per la ricostruzione cranio-facciale

Si tratta del Prof. Paolo Gennaro, originario di Veroli e direttore della Chirurgia maxillo-facciale dell’Aou Senese: “Fratture che affrontiamo in maniera routinaria, ma la complessità del caso è singolare”

 

Il chirurgo ciociaro 45enne Paolo Gennaro, originario di Veroli e direttore della Chirurgia maxillo-facciale dell’Aou Senese, spiega la terza operazione che l’équipe multidisciplinare da lui coordinata ha eseguito per la ricostruzione cranio-facciale del campione paralimpico Alex Zanardi e per la stabilizzazione delle zone interessate dal trauma cranico riportato nell’incidente dello scorso 19 giugno. Quello di ieri, lunedì 6 luglio, è stato un intervento di 5 ore che consentirà la progressione delle cure allo stesso Zanardi, che è stato poi trasferito nuovamente in Terapia Intensiva. Le condizioni restano stabili da un punto di vista cardio-circolatorio e metabolico, mentre sono ancora gravi quelle dal punto di vista neurologico. La prognosi, pertanto, rimane riservata.  

“L’intervento è stato un complesso intervento di ricostruzione cranio-facciale - così il Prof. Gennaro - Le fratture riportate a seguito del trauma erano estremamente complesse e questo ha richiesto un’accurata programmazione computerizzata, digitale, tridimensionale della ricostruzione facciale, effettuata con metodica “custom made”, quindi su misura del paziente. Sono fratture che noi affrontiamo in maniera routinaria, anche se la complessità di questo caso è stata abbastanza singolare. L’intervento è perfettamente riuscito dal punto di vista tecnico grazie al lavoro di squadra svolto dall’équipe maxillo-facciale e neurochirurgica”.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento