Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Dieci anni fa l'omicidio dell'avvocato Pallini, il ricordo dei colleghi

Commovente cerimonia in tribunale a Cassino dove il presidente dell'Ordine, Gianluca Giannichedda ha donato una medaglia alla moglie ed al figlio

 

Sei colpi di pistola per stroncare la giovane vita di un bravo avvocato. Era il 27 ottobre del 2010 quando Enrico Di Mambro, pensionato di Sant'Elia Fiumerapido, fa irruzione nello studio legale di via Cimarosa a Cassino e sotto gli occhi allibiti di tanti clienti, spara a sangue freddo all'avvocato Massimo Pallini, 45 anni marito e padre di un bimbo. Un movente assurdo quello che venne poi ricostruito dagli investigatori della Squadra Mobile della questura di Frosinone e del commissariato di Cassino. Di Mambro, cliente del povero avvocato Pallini, attribuiva al professionista, serio e generoso, le sue disavventure giudiziarie. Dopo una breve fuga venne assegnato alla Giustizia e condannato in primo grado con rito abbreviato a trenta anni di reclusione. La pena è stata poi dimezzata nel processo in Corte d'Appello e confermata dalla Cassazione.

ll ricordo

Nell'aula di Corte d'Assise del tribunale di Cassino questa mattina si è tenuta una breve cerimonia fortemente voluta dall'Ordine degli Avvocati e dal presidente del Tribunale, Massimo Capurso. A consegnare alla moglie ed al figlio dell'avvocato Massimo Pallini, una medaglia alla memoria, è stato il presidente del Coa, l'avvocato Gianluca Giannichedda che ha ricordato l'amore e la passione di Massimo Pallini verso l'avvocatura. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento