Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Valmontone, il drammatico appello del sindaco Latini: "avete stufato, dovete stare a casa"

Parole crude ma necessarie per cercare di spronare i suoi concittadini valmontonesi a restare a casa ed a rispettare quanto previsto dal DPCM Conte

 

Parole dure, pesanti, drammatiche ma necessarie quelle utilizzate dal sindaco di Valmontone Alberto Latini in un video (in alto) fatto girare da questa mattina, nel quale descrive la pesante situazione in cui siamo costretti a vivere in questi giorni di emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus.

Il primo cittadino vuole spronare i suoi cittadini a stare a casa ed a non fare i furbi perché con questo virus non si scherza e se non si rispettano le leggi ed in particolare le direttive del DPCM Conte si rischia, anche nel Lazio, di portare gli ospedali al collasso.

Un’immensa tragedia

"Un'immensa tragedia che tutti stiamo vivendo. Vi chiedo di stare a casa. Sono ancora molti quelli che non capiscono perché altrimenti arriverà il giorno in cui non ci saranno più respiratori negli ospedali ed i malati che vi giungeranno non potranno essere salvati per questo che è importate che restiate a casa. Non fate i furbi, il cane esce massimo due volte al giorno la spesa si fa vicino casa e non fate tutti i maratoneti. Se state a casa un po' di giorni senza fare la corsetta non succederà nulla. Facciamolo per i nostri cari, per le persone alle quali vogliamo veramente bene. Un ringraziamento a tutti gli uomini delle forze dell'ordine ed agli operatori sanitari ed ai volontari che stanno dando il massimo per superare questa tragico momento”.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento