Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Omicidio Gabriel, al via il processo davanti al Gup per Donatella Di Bona

La madre del piccolo di quasi tre anni, assassinato nell'aprile del 2019 a Piedimonte San Germano, sarà sottoposta a perizia psichiatrica

 

Sarà sottoposta ad una perizia psichiatrica. L'esame dovrà attestare se al momento dell'omicidio del suo bambino fosse in grado di intendere e di volere. Donatella Di Bona, la madre di Gabriel, il bimbo di appena tre anni assassinato lo scorso 17 aprile a Piedimonte San Germano, si è presentata alla prima udienza davanti al Gup del tribunale di Cassino, il dottor Domenico Di Croce. Maglioncino verde e coda di cavallo, la ventinovenne ritenuta colpevole di aver soffocato il suo bimbo - arrestata dopo un'indagine lampo dai Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Cassino, diretti dal tenente Massimo Di Mario e coordinati dal magistrato Valentina Maisto - ha sempre avuto lo sguardo a terra. Accanto a lei i legali di fiducia, Chiara Cucchi e Lorenzo Prospero. Unico sprazzo di normalità il saluto della madre Rocca e del fratello Luciano che sono rappresentati dagli avvocati Giancarlo Corsetti ed Alberto Scerbo. Il Giudice per le Udienze Preliminari ha quindi accolto al richiesta avanzata dai legali di Donatella Di Bona e per questo motivo il processo è stato aggiornato al prossimo 18 febbraio per la nomina del perito e il conferimento dell'incarico. A dover rispondere della morte di Gabriel è anche il padre naturale, Nicola Feroleto in carcere da quasi un anno con l'accusa di omicidio volontario. L'uomo, difeso dall'avvocato Luigi D'Anna, si è sempre professato innocente e per questo motivo ha scelto di essere processato con rito ordinario davanti i giudici della Corte d'Assise. La prima udienza è stata fissata per il 20 marzo prossimo.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento