Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Il grido di aiuto un papà separato ai tempi del Coronavirus per riabbracciare la figlia

La storia di Fabrizio che attraverso le nostre pagine vuole farsi sentire dalle istituzioni. Chiede il rispetto di quanto deciso dal giudice del tribunale dei minori di Roma

 

Da oltre 40 giorni, in pratica da quando è iniziata l’emergenza sanitaria, per il coronavirus non riesce più vedere la sua amata bimba di soli tre anni. Oltre un mese in cui un padre separato cerca di far rispettare quanto deciso dal giudice del tribunale dei minori di Roma, ovvero di poter vedere sua figlia almeno una volta a settimana.

Fabrizio ha contattato frosinonetoday.it per raccontare l’incubo che sta vivendo e la disperazione in cui è costretto a vivere in questi difficili giorni di quarantena forzata a casa. Fabrizio che ora vive a Zagarolo nel sud della provincia di Roma abitava a Labico quando nacque la figlia e viveva qui con l’ex compagna e per questo motivo il suo caso è seguito dai servizi sociali labicani.

Nel video che vedete in alto Fabrizio chiede solo che gli sia data la possibilità di rivedere la bimba quanto prima nel massimo rispetto delle nuove disposizioni dei recenti DPCM del primo Ministro Conte.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento