Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Incendio nel palazzo, il poliziotto che asciuga le lacrime di una bimba terrorizzata

La piccola, riuscita ad uscire dall'edificio prima che venisse avvolto dal fumo, ha trovato riparo tra le braccia dell'assistente capo in servizio presso il commissariato di Cassino: "Ho molta paura e voglio il mio papà". Poi il lieto fine con l'arrivo dei genitori sotto shock

 

In casa con alcuni familiari è riuscita ad uscire dall'appartamento prima che il fumo avvolgesse tutto il palazzo. Una bimba di Cassino che ieri si è trovata a vivere la terribile esperienza dell'incendio in via Tichy ha trovato riparo e rassicurazione tra le braccia di un poliziotto del commissariato di Cassino tra i primi, insieme ai carabinieri, ad arrivare sul posto. 

La piccola tra le lacrime ha detto all'assistente capo: "Ho tanta paura e voglio il mio papà". La scena, immortalata in un video amatoriale, è divenuta virale sui social ed in molti si sono complimentati con il tutore dell'ordine. Il dirigente del commissariato di Cassino, il vice questore Giovanna Salerno, ha così commentato: "Il dovere di ogni poliziotto è quello di tutelare chi è in difficoltà. Il fatto che la bambina abbia trovato rassicurazione e tranquillità in attesa dell'arrivo dei genitori, grazia ad un mio uomo, mi riempie di orgoglio. Perche il messaggio che è passato non è di poco conto: sotto la divisa siamo tutti genitori, padre, fratelli e sorelle".

L'intero palazzo è stato giudicato inagibile e tutti gli inquilini hanno trovato ospitalità presso amici e parenti in attesa che i Vigili del Fuoco, dopo alcuni lavori di messa in sicurezza dell'impianto elettrico, diano di nuovo lil via libera alla ritorno in casa. Il priimo intervento è stato effettuato da due ispettori in borghese della Polizia Stradale di Cassino che si trovavano in zona per alcuni accertamenti. I due, M.G e D.C. non appena compresa gravità della situazione si sono prodigati nella messa in sicurezza dei residenti, sfondando a calci il portone di ingresso e cercando di spegnere le fiamme con degli estintori presenti nella loro auto di servizio. 

Copyright 2021 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento