Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Cassino, il condominio-discarica a due passi dal centro che nessuno vuol bonificare

Una situazione kafkiana quella che vivono i residenti e proprietari di appartamento. Ogni richiesta di intervento è caduta nel vuoto

 

Decine di vecchi frigoriferi, cucine a gas, computer oramai in disuso, stufette e tantissimi altri oggetti ammucchiati nel cortile di un condominio di via Sferracavalli 13 a Cassino. Una sorta di 'cimitero del ferro vecchio' all'interno di una elegante palazzina con appartamenti di proprietà. Ai tempi del Coronavirus, dove le norme igienico-sanitarie sono una priorità assoluta, accade anche questo. A segnalare la vicenda, che abbiamo immortalato di persona, sono stati i residenti dei palazzi circostanti. L'area, che è bene dirlo, è di proprietà privata, è situata a poche decine di metri da un supermercato e da un laboratorio medico. 

La testimonianza

"Abbiamo allertato tutte le autorità competenti ma fino ad oggi nessuno è riuscito a far togliere quel gran quantitativo di materiale da quel cortile - spiegano i residenti -. L'area è privata ma la sicurezza e il rispetto delle norme igienico-sanitarie sono dell'intera collettività. Come possiamo far capire ai condomini che tutto questo è irregolare e che può essere conduttore di malattie? La denuncia sui giornali resta l'unica speranza visto che ad oggi quell'accumulo di rifiuti raccattati nei pressi dei cassonetti, continua a crescere senza rispetto per nessuno". Attendiamo ora l'evolversi della situazione. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento