Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Sora, sicurezza in via Cellaro: tante promesse e lavori mai partiti. Sollevato il dubbio dell'asfalto elettorale

Nonostante ci siano le risorse il cantiere per la messa in sicurezza non è stato mai avviato. "Si aspettano le elezioni del prossimo anno?"

 

Come annunciato nei giorni scorsi, ieri pomeriggio i residenti di via Cellaro e delle zone limitrofe di Sora si sono dati appuntamento per discutere sulla pericolosità dell'arteria ribadendo le richieste nei confronti dell'Amministrazione De Donatis. Stanchi delle promesse non mantenute, i cittadini si sono chiesti il perché, nonostante la disponibilità delle risorse, i lavori non siano ancora partiti. C'è chi ha sollevato il dubbio che si voglia sfruttare la messa in sicurezza della strada come 'asso nella manica' da calare per la prossima tornata elettorale del 2021. Certo è che la questione va avanti da decenni, anni durante i quali via Cellaro è stata più volte teatro di incidenti, alcuni dei quali fatali. La pericolosità del tratto parallelo a viale San Domenico è un dato di fatto, la necessità di provvedere con il rifacimento del manto stradale, la realizzazione dei marciapiedi o quantomeno l'installazione dei dossi artificiali, lo è altrettanto. I cittadini non si sento al sicuro e chiedono interventi immediati che facciano seguito alle comunicazioni provenienti dagli uffici comunali di Corso Volsci come quello del 2017 con cui si annunciava  "che la Regione Lazio ha assegnato all’ente la somma di 399.000 euro per la realizzazione del progetto “3S Sicurezza stradale” che prevedeva importanti ed attesi interventi infrastrutturali su Via Cellaro: la realizzazione della rotatoria tra l’incrocio di Via Cellaro e Via Pozzo Pantano, la copertura del fosso laterale finalizzata alla costruzione di marciapiedi per mettere in sicurezza la mobilità pedonale, l’istallazione di dossi artificiali e segnaletica orizzontale per moderare la velocità automobilistica". Del 2018 un'altra comunicazione del comune sulla richiesta alla regione per la revisione del progetto iniziale di intervento sulla strada. La variante, che amplierà la portata dei lavori in programma, prevede il rifacimento dell’intera Via Cellaro e la realizzazione di marciapiedi. Altri due anni sono passati e l'unica cosa ad essere cambiata è la cifra destinata all'intervento che pare sia scesa a 250 mila euro. 

L'incontro promosso dal volontario e residente del quartiere, Massimo Di Ruscio, ha raccolto il sostegno dell'avvocato Massimiliano Contucci, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, Roberto Mollicone portavoce del gruppo Sora 2.0. Presente anche il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Fabrizio Pintori che si è detto a disposizione della cittadinanza.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento