VIDEO | Salvini a Frosinone: parla di Ciociaria e rifiuti, e viene interrotto da un contestatore

All'indirizzo del leader della Lega, nel Capoluogo ciociaro per l'inaugurazione del circolo cittadino e la raccolta firme per il referendum sulla giustizia, un urlo improvviso: "Questa è la quarta provincia per mafia"

Oggi, martedì 20 luglio 2021, il leader della Lega Matteo Salvini è approdato a Frosinone per procedere al taglio del nastro del circolo cittadino, inaugurato lungo viale Roma, e porre l'accento sulla raccolta di firme per il referendum sulla giustizia. È stato accolto tra gli altri da Nicola Ottaviani, sindaco del capoluogo e coordinatore provinciale della Lega, nonché dall'omologo regionale, il sottosegretario all'Economia Claudio Durigon, e dal deputato Francesco Zicchieri, responsabile per l'espansione del partito nel centro sud.

Ad accoglierlo, ma non come avrebbe voluto, c'era anche un contestatore che ha urlato: "Questa è la quarta provincia per mafia". Il tutto mentre Salvini parlava della Ciociaria e della questione rifiuti, definendo la prima "operosa e operativa malgrado il reddito di cittadinanza" e auspicando "un termovalorizzatore in ogni provincia" per trasformare un problema, il rifiuto, in risorsa.

In precedenza ha detto la sua su Covid, campagna vaccinale, green pass, Variante Delta e contagio tra i giovani, ma anche sulla giustizia e sui tempi dei processi per poi spaziare dal centrodestra agli avversari politici. Infine, un commento velenoso sulla nomina di Elsa Fornero come consulente del Governo Draghi: "Per quanto riguarda la riforma delle pensioni e la riforma fiscale, il contributo che potrà portare è equivalente a quella di quell'albero". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Salvini a Frosinone: parla di Ciociaria e rifiuti, e viene interrotto da un contestatore

FrosinoneToday è in caricamento