menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
arnesi da scasso (Atina)

arnesi da scasso (Atina)

Cassino, arresti e fogli di via nel comprensorio

Cassino, in occasione delle festività natalizie e di fine anno, alla luce dei recenti episodi di furti consumati in Cassino, Cervaro, San Vittore del Lazio e Atina, il Comando Compagnia di Cassino ha incrementato i servizi di vigilanza soprattutto...

Cassino, in occasione delle festività natalizie e di fine anno, alla luce dei recenti episodi di furti consumati in Cassino, Cervaro, San Vittore del Lazio e Atina, il Comando Compagnia di Cassino ha incrementato i servizi di vigilanza soprattutto nelle località isolate prese di mira negli ultimi giorni, nonché i servizi di vigilanza con personale in abiti civili nei pressi di centri commerciali, negozi ed istituti di credito.

Nel corso dei servizi di cui sopra si è proceduto ad eseguire 2 arresti, 2 denunce in stato di libertà, 4 proposte per il F.V.O. ed una segnalazione per stupefacenti. Nel particolare:

- in Atina, i militari della locale Stazione, coadiuvati da quelli della Stazione di Alvito, hanno proceduto al controllo di un'autovettura Audi con targa straniera ed a bordo tre cittadini di nazionalità serba-montenegrina provenienti dal campo nomadi di Secondigliano (NA), in quanto notati aggirarsi nei pressi di abitazioni isolate.

Nel corso del controllo, all'interno del predetto veicolo è stata rinvenuta e posta sotto sequestro una cassetta porta attrezzi contenente arnesi da scasso e due paia di guanti in cotone gommato di colore nero pertanto, sono stati tutti denunciati in stato di libertà per possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso e proposti per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. .

Un controllo più approfondito sui fermati, ha permesso di accertare che a carico di uno di essi pende un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di Associazione per delinquere, emessa in data 05/12/2014 dal Tribunale di Lagonegro (PZ) pertanto, è stato tratto in arresto.

L'arrestato, espletate le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.

Non si esclude che i predetti possano essere stati gli autori di furti perpetrati nei pressi di abitazioni isolate della zona nei mesi scorsi, luoghi ove i cittadini del posto avevano notato e segnalato un'autovettura della stesso modello.

- in Cassino, i militari della locale Stazione, in esecuzione del decreto di sospensione cautelativa della misura alternativa della detenzione domiciliare, emesso in data 29.12.2015 dall'Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Frosinone, hanno tratto in arresto un 69enne del luogo, dovendo lo stesso espiare una pena residua di mesi 4 e gg.20 per reati contro il patrimonio atteso che il giorno di Santo Stefano si era reso responsabile del reato di evasione.

L'arrestato, espletate le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.

- nella periferia di Cassino, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno individuato e controllato un 20enne ed una 22enne, cittadini romeni residenti presso il campo profughi di Capua (CE), che si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di abitazioni isolate.

Espletate le formalità di rito, il 20enne è stato denunciato in stato di libertà per inosservanza del divieto di ritorno nel comune di Cassino cui era sottoposto, mentre la 22enne è stata proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O..

- nel corso del stesso servizio, ma in altra operazione, i predetti militari hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone un 36enne del luogo per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, poiché trovato in possesso di gr.0,4 circa di sostanza stupefacente del tipo eroina, sottoposta a sequestro.

- in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione a conclusione di attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà un 24enne, già censito per truffa aggravata.

Il predetto, allo scopo di ottenere un finanziamento per l'acquisto di un televisore e nr.2 consolle per Play Station per un valore di ? 1.100,00 circa presso il negozio posto all'interno di un centro commerciale del luogo, ha presentato della documentazione falsa. Nel corso dell'attività investigativa si è proceduto al sequestro della documentazione falsa nonché alla restituzione della merce truffata all'avente diritto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento