CassinateToday

Cassino, blocca l’alta velocità: la polfer lo rintraccia e lo denuncia per interruizione di pubblico servizio

Il personale Polfer in servizio presso la stazione ferroviaria Cassino ha denunciato per interruzione di pubblico servizio e violazione delle norme sull’immigrazione un trentenne extracomunitario originario del Sudan in Italia senza fissa dimora...

dsc_0003-copia

Il personale Polfer in servizio presso la stazione ferroviaria Cassino ha denunciato per interruzione di pubblico servizio e violazione delle norme sull’immigrazione un trentenne extracomunitario originario del Sudan in Italia senza fissa dimora, il quale camminava pericolosamente sui margini della linea ferroviaria dell’alta velocità, in direzione nord, nel tratto ricadente nella frazione di Sant’Angelo in Theodice di Cassino.

Dopo alcune segnalazioni di cittadini, i poliziotti sono entrati lungo la linea TAV e contemporaneamente hanno sospeso la circolazione ferroviaria fino a quando non hanno rintracciato il giovane immigrato.

I convogli hanno registrato ritardi considerevoli e per questo l’immigrato è stato denunciato anche per interruzione di pubblico servizio.

Non si esclude che l’intento del sudanese fosse quello di seguire la linea ferroviaria per raggiungere località del nord Italia.

Dopo il foto segnalamento l’immigrato, al momento non regolare sul territorio nazionale, è stato assegnato ad una struttura ricettiva della Provincia.

CASSINO-SORA-FIUGGI-FROSINONE, DENUNCIATO UN TRUFFATORE DEL WEB

Durante il fine settimana sono stati intensificati, in ambito provinciale, i servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, finalizzati a prevenire il compimento di illegalità ed a garantire la sicurezza dei cittadini.

L’attività operativa ha riguardato l’intera provincia ed è stata effettuata dalle Volanti della Questura e dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi, con il fattivo intervento delle pattuglie della Polizia Stradale, Ferroviaria e Postale, che hanno operato sul territorio ciascuno per l’attività operativa di rispettiva competenza.

I poliziotti della squadra volante della Questura hanno denunciato per truffa un trentenne di Frosinone, il quale la settimana scorsa aveva pubblicato un annuncio su un social network relativo alla vendita di due telefonini di ultima generazione ad un prezzo molto interessante.

A cadere nella trappola è un giovaneventitreenne di un paese limitrofo al capoluogo, il quale risponde all’annuncio e raggiunge subito il venditore in una via della parte bassa della città.

I due si incontrano e l’ignaro acquirente consegna i soldi al venditore, che gli promette che sarebbe tornato poco dopo con la merce, ma in realtà sparisce lasciando a mani vuote il giovane, che solo in quel momento si accorge di essere stato truffato e decide di recarsi in Questura per sporgere denuncia.

Scattano subito le indagini da parte del personale della squadra volante e dopo pochi giorni di accertamenti e riscontri oggettivi i poliziotti identificano il truffatore e lo denunciato all’autorità giudiziaria.

Risultati conseguiti: 23 posti di controllo effettuati, 331 persone identificate, 252 veicoli controllati, 31 contestazioni per infrazioni al Codice della Strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento