CassinateToday

Cassino, denunciato 48enne per apologia di fascismo

In Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia hanno deferito in stato di libertà, per il reato di “apologia al fascismo”, un 48enne del luogo.

In Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia hanno deferito in stato di libertà, per il reato di “apologia al fascismo”, un 48enne del luogo.

Il predetto, nella mattinata di ieri 10 febbraio u.s., subito dopo la manifestazione denominata “Giorno del Ricordo della tragedia delle foibe e dell’esodo degli Italiani da Istria, Fiume e Dalmazia”, organizzata dalla locale Amministrazione comunale e svoltasi in quella Piazza De Gasperi, si poneva innanzi al monumento ai caduti facendosi fotografare, con una bandiera italiana con lo stemma di un’aquila, mentre faceva il saluto fascista. Lo stesso postava la foto sul proprio profilo Facebook.

sempre in Cassino, gli stessi militari, hanno deferito in stato di libertà un 57enne cittadino rumeno, senza fissa dimora, già censito per i reati di furto, ubriachezza molestia e resistenza a P.U. , poiché resosi responsabile di minaccia aggravata.

L’episodio è scaturito dal fatto che il clochard, dopo aver dato un calcio e sputato addosso ad un questuante, nei pressi di una chiesa di quel centro, minacciava un giovane residente nel cassinate, intervenuto in difesa di quest’ultimo, dapprima con parole e gesti e successivamente con un coltello da cucina estratto dalla tasca dei pantaloni, brandendolo al suo indirizzo.

I militari operanti, giunti sul posto hanno proceduto a perquisire il rumeno trovandolo in possesso di un coltello da cucina, sottoposto a sequestro.

SAN GIORGIO A LIRI, ARRESTATO NIGERIANO PER RIFIUTO DI DOCUMENTAZIONE

nella decorsa serata, in San Giorgio a Liri, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto un 30enne di origine nigeriana, domiciliato nella provincia di Caserta, poiché responsabile di minaccia, violenza e resistenza a P.U. e rifiuto di fornire le proprie generalità.

I militari operanti sono intervenuti, su richiesta del personale di un supermercato sito in quel centro, il quale aveva segnalato la presenza di un cittadino extracomunitario che infastidiva i clienti della citata attività commerciale. Il prevenuto, oltre che a rifiutare di fornire le proprie generalità agli operanti, preso da uno stato di violenta alterazione psico-emotiva, li minacciava ed aggrediva, tentando di innescare una colluttazione, ma veniva prontamente bloccato e arrestato.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza ed a seguito del rito per direttissima celebrato nella mattinata odierna, è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.

SORA, SI ERA ALLACCIATO ABUSIVAMENTE ALL’ENERGIA ELETTRICA

i militari della Compagnia di Sora, al fine di contrastare il fenomeno del furto di energia elettrica e acqua, mediante allaccio abusivo alla rete o manomissione di contatori, hanno conseguito i seguenti risultati.

Il 9 febbraio u.s., in Sora, i militari della locale Stazione Carabinieri, si sono recati presso l’abitazione di un pregiudicato trentenne per eseguire una perquisizione finalizzata alla ricerca di refurtiva. Durante l’atto di P.G., gli operanti hanno constatato che l’uomo si era allacciato abusivamente -con un cavo- al contatore dell’energia elettrica in uso agli uffici del locale Centro dell’Impiego, alimentando la propria abitazione. Il prevenuto, tratto in arresto per furto aggravato continuato, espletate le formalità di rito, ricondotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari;

FONTANA LIRI, SI ALLACCIA ABUSIVAMENTE ALL’ENEL DENUNCIATO

in Fontana Liri, seguito segnalazione di personale Enel, i militari della Stazione Carabinieri di Arpino hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato, una ventenne del luogo, poiché si era allacciata abusivamente alla rete dell’energia elettrica, alimentando illecitamente la propria abitazione;

- nella mattina odierna, in Strangolagalli, su segnalazione del gestore “Ato 5”, militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferivano in stato di libertà, sempre per furto aggravato, un cinquantenne del luogo, poiché veniva accertato che il predetto, da alcuni mesi, si era allacciato -abusivamente- alla rete idrica, alimentando illecitamente la propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento