CassinateToday

Cassino, dopo la vittoria delle elezioni, la Uilm é a lavoro per garantire un vero contratto ai giovani somministrati della Fca

Appello di Giangrande per la viabilità e la sicurezza della zona circostante lo stabilimento.

Uil-3

Appello di Giangrande per la viabilità e la sicurezza della zona circostante lo stabilimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dare un contratto vero e concreto ai giovani somministrati che hanno fatto il loro ingresso nel mondo del lavoro alla Fca. Questo il primo obiettivo del segretario generale della Uilm di Frosinone Francesco Giangrande. Il sindacato si è di nuovo imposto alle elezioni per il rinnovo delle cariche all'interno dello stabilimento di Piedimonte San Germano con un margine importante rispetto agli altri concorrenti: "Sono ben 468 i voti in più - sottolinea Giangrande - raccolti dalla nostra organizzazione rispetto alla seconda classificata. Una conferma importante che ci gratifica e che premia il lavoro svolto nell'ultimo quinquennio. Chi sperava di sconfiggere la Uilm ha dovuto arrendersi al responso delle urne". L'altro obiettivo del sindacato è migliorare la sicurezza dentro e fuori lo stabilimento: "Occorre tutelare gli operai e intervenire sulla viabilità nei pressi del complesso che oggi lascia a desiderare. Negli anni c'è stato un rimpallo di responsabilità tra Fca, Cosilam, Regione, Provincia e Comune, con il solo risultato di aver praticamente abbandonato la manutenzione delle strade. A mio avviso però - sostiene Giangrande - è soprattutto l'azienda automobilistica ad avere le responsabilità maggiori perché, con circa mille nuovi somministrati, doveva prestare grande attenzione alla sicurezza, soprattutto per il secondo turno, quello che finisce di notte". La Uilm guarda al prossimo contratto collettivo: "L'attuale CCSL (contratto collettivo specifico) scade nel 2018 e stiamo già lavorando per migliorarlo a vantaggio dei lavoratori. La produzione va avanti bene, la Stelvio da occupazione a 640 operai (320 a turno) e siamo in attesa della nuova Giulietta e il prossimo anno altri modelli del marchio Alfa Romeo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento