CassinateToday

Cassino, La casa l’aveva trasformata in una camera a gas la polizia lo salva grazie alla telefonata della sorella

La chiamata sul 113 del Commissariato di Cassino arriva nel tardo pomeriggio di ieri. Dall’altro capo del filo una donna, disperata, chiede aiuto perché il fratello, da tempo sofferente di crisi depressive, non risponde alle sue chiamate.

La chiamata sul 113 del Commissariato di Cassino arriva nel tardo pomeriggio di ieri. Dall’altro capo del filo una donna, disperata, chiede aiuto perché il fratello, da tempo sofferente di crisi depressive, non risponde alle sue chiamate.

L’operatore della Polizia, con grande professionalità, da una parte la rassicura, dall’altra invia immediatamente una Volante presso l’abitazione indicata.

I poliziotti sentono un forte odore di gas provenire dall’appartamento: non si perdono d’animo e, attraverso un balcone adiacente, si introducono all’interno.

I fornelli sono stati lasciati volontariamente aperti e per terra c’è l’uomo ormai privo di sensi ed in fin di vita.

Vigili del Fuoco e 118, già allertati, giungono poco dopo.

Mentre i primi provvedono a mettere in sicurezza la casa, i secondi trasportano l’uomo in ospedale dove è stato affidato alle cure dei sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Cocaina, crack e oltre 113mila euro nascosti nel muro: arrestati madre, padre e figlio

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento