CassinateToday

Cassino, multe salate per lavori edili senza norma

Nell’ambito di predisposti servizi volti a contrastare l’abusivismo edilizio, nonché la sicurezza sui cantieri, i militari della Compagnia di Cassino, coadiuvati da personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Frosinone, deferivano...

Nell’ambito di predisposti servizi volti a contrastare l’abusivismo edilizio, nonché la sicurezza sui cantieri, i militari della Compagnia di Cassino, coadiuvati da personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Frosinone, deferivano in stato di libertà i Rappresentanti legali di due ditte, per violazione delle norme della sicurezza sui lavori, di cui al Decreto Legislativo 81/2008, mentre erano in corso lavori edili presso un cantiere del cassinate.

Nel corso dei controlli, gli operanti accertavano che era stata omessa l’installazione di idonei parapetti e tavole fermapiedi sul vano ascensore e sulla scala interna dell’immobile in costruzione.

Per tali violazioni, inoltre, i prevenuti venivano sanzionati con ammende complessivamente dell’ammontare di Euro 3.726,00.

SAN GIORGIO A LIRI, SEGNALATO GESTORE ATTIVITÀ ALIMENTARE CON PRODOTTI DI DUBBIA PROVENIENZA

Nella mattinata odierna, in San Giorgio a Liri, i militari della locale Stazione, congiuntamente a quelli del N.A.S. di Latina, nel contesto delle attività finalizzate al controllo della sicurezza alimentare, segnalavano alle competenti autorità amministrative il gestore di un’attività commerciale.

A seguito di un controllo eseguito nella decorsa giornata, all’interno dell’attività gli operanti sequestravano due frigoriferi contenenti circa 40 kg di prodotti alimentari privi dei contrassegni di rintracciabilità, inoltre procedevano alla contestazione amministrativa per aver il titolare omesso di variare la registrazione sanitaria (DIA).

ESPERIA, DEFERITI DIE PERSONE DEL NAPOLETANO PER DANNEGGIAMENTO DI COSE SOTTOPOSTE A SEQUESTRO

Esperia, i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano in stato di libertà un 60enne ed una 48enne, provenienti dall’area campana, entrambi censiti per reati contro il patrimonio, poiché ritenuti responsabili di “sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro” e “violazione delle prescrizioni derivanti dall’obbligo di dimora di persona pericolosa per la sicurezza pubblica”.

A seguito di controllo da parte degli operanti, avvenuto nella decorsa notte in San Giorgio a Liri, emergeva che i prevenuti circolavano a bordo di un’autovettura, intestata all’uomo, già sottoposta a sequestro amministrativo lo scorso aprile dall’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Mondragone (CE) ed affidata in custodia giudiziale allo stesso proprietario. Inoltre, la donna, risultava essere sottoposta da due mesi circa alla misura cautelare personale dell’obbligo di dimora nel comune di Mondragone (CE).

Al termine delle formalità di rito, inoltre, ricorrendone i presupposti di legge, agli stessi veniva notificato l’avvio del procedimento finalizzato all’emissione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel territorio del comune di San Giorgio a Liri per anni tre.

AUSONIA , 40 ENNE BECCATO ALLA GUIDA DI AUTO IN STATO ALTERATO

Ausonia, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un 40enne in quanto ritenuto responsabile di “guida in stato di alterazione psicofisica mediante assunzione di stupefacenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il prevenuto, coinvolto in un sinistro stradale, veniva sottoposto ad esami tossicologici risultando positivo alla sostanza psicotropa del “cannabinoide”. La patente di guida è stata ritirata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento