rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cassino Sora

Cassino, notificato divieto di avvicinarsi alla ex compagna

Continua incessante l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Cassino nel contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

Continua incessante l'impegno dei Carabinieri della Compagnia di Cassino nel contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

Dopo gli arresti degli ultimi giorni, il G.I.P. del Tribunale di Cassino emetteva, a seguito dell'informativa inoltrata dai Carabinieri della locale Stazione, un provvedimento nei confronti di un 26enne del posto, di divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dall'ex-compagna, per essersi reso responsabile di reiterati atti persecutori e violenza privata nei confronti della donna. L'uomo, non rassegnatosi alla fine della relazione, interrotta per il suo carattere violento e irascibile, continuava a perseguitare l'ex compagna appostandosi sotto la sua abitazione o pedinandola presso i luoghi frequentati dalla stessa, non esitando a minacciarla e aggredirla anche fisicamente. Tale persistente condotta procurava alla vittima un perdurante stato d'ansia e timore per la propria incolumità, costringendola a cambiare anche le proprie abitudini di vita.

Nel corso dell'anno, a riprova dell'attenzione posta dalla Compagnia di Cassino al fenomeno della violenza sulle donne, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

- cinque arresti per atti persecutori e/o maltrattamenti in famiglia;

- una denuncia in stato di libertà per Stalking;

- due denunce in stato di libertà per maltrattamenti in famiglia.

Sora, segnalato un ragazzo e allontanata una ragazza

A Sora, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia segnalavano un 18enne trovato in possesso di uno spinello contenente "hashish", sottoposto a sequestro.

Questa mattina, gli stessi militari, presso il parcheggio di un centro commerciale di Sora, controllavano una 24enne rumena domiciliata a Roma, già censita, mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo tra le auto in sosta. Ricorrendone i presupposti di legge, la stessa veniva proposta per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in quel comune per tre anni.

SAN GIOVANNI INCARICO, TRASPORTAVA MATERIALE FERROSO NON AUTORIZZATO FERMATO L'AUTOMEZZO

San Giovanni Incarico, i militari del N.O.R.M. della Compagnia di Pontecorvo, nel contesto delle attività finalizzate al controllo del territorio, sorprendevano un 26enne originario del Marocco residente a San Giovanni Incarico, mentre eseguiva con il proprio autocarro la raccolta di materiale ferroso senza le prescritte autorizzazioni. Il giovane veniva deferito in stato di libertà, il mezzo sottoposto a fermo amministrativo ed il materiale trasportato sottoposto a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, notificato divieto di avvicinarsi alla ex compagna

FrosinoneToday è in caricamento