menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cassino, operazione antiprostituzione  arrestati gli accompagnatori e sequestrata l'autovettura

Cassino, operazione antiprostituzione  arrestati gli accompagnatori e sequestrata l'autovettura

Cassino, operazione antiprostituzione  arrestati gli accompagnatori e sequestrata l'autovettura

I Carabinieri  del N.O.R.M. della  Compagnia di Cassinio, a termine di indagini intraprese per contrastare lo sfruttamento della prostituzione,  nella città Martire, traevano in arresto per “favoreggiamento della prostituzione” un 31enne di...

I Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Cassinio, a termine di indagini intraprese per contrastare lo sfruttamento della prostituzione, nella città Martire, traevano in arresto per "favoreggiamento della prostituzione" un 31enne di nazionalità bulgara, residente a Venafro e deferivano in stato di libertà un 48enne di nazionalità bulgara, residente ad Aquino.

Le indagini consentivano di accertare che i suddetti, quotidianamente, prelevavano presso una struttura alberghiera dismessa del cassinate tre cittadine bulgare che venivano accompagnate sulla Consortile Fiat ove queste si prostituivano. Le predette, venivano denunciate per inosservanza al F.V.O., poiché già segnalate in precedenti controlli. L'arrestato veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino a diposizione dell'A.G. e l'autovettura utilizzata posta sotto sequestro (foto n.1,2,3) Foto nr.3 SANT'ELIA FIUMERAPIDO, DENUNCIATE DUE PERSONE E RECUPERATO UN CAMION DI LEGNA RUBATA Nel pomeriggio di ieri, in Sant'Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione traevano in arresto nella flagranza di reato per "furto aggravato in concorso", un 34enne cittadino rumeno ed un 47enne del luogo, entrambi già censiti. I suddetti venivano bloccati dai militari operanti a bordo di un autocarro, subito dopo aver asportato trenta quintali di legna da ardere, tagliata da un'area boschiva di proprietà di un pensionato della zona. La refurtiva, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. L'autocarro è stato posto sotto sequestro unitamente agli attrezzi utilizzati per il taglio della legna, mentre gli arrestati, su disposizione dell'A.G., venivano ristretti agli arresti domiciliari. Nel pomeriggio odierno, veniva celebrato il rito direttissimo, con il quale dopo la convalida dell'arresto, veniva disposto per i due arrestati l'obbligo di firma Foto nr.4
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento