CassinateToday

Cassino, sequestrato un terreno pieno di rifiuti speciali e pericolosi denunciato 69enne del posto

Continuano incessanti  i servizi  preventivi effettuati dal personale del  Comando Compagnia di Cassino e coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, volti  sia a contrastare la commissione dei reati in genere  che a garantire maggiori...

Compagnia CC di Cassino, Foto discarica abusiva

Continuano incessanti i servizi preventivi effettuati dal personale del Comando Compagnia di Cassino e coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, volti sia a contrastare la commissione dei reati in genere che a garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini. Nello specifico, dalla serata di ieri sino alla mattinata odierna, il personale dipendente ha svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a prevenire: i reati contro il patrimonio; le violazione ambientali, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti e le infrazioni al Codice della Strada, in particolare la “guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche/psicotrope”, attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione , in prossimità del casello autostradale dell'A1 di competenza e nelle adiacenze delle Stazioni Ferroviarie. Sono state inoltre eseguite specifiche attività finalizzate alla captazione di soggetti d’interesse operativo. L’espletamento delle predette attività preventive (che hanno visto l’impiego del personale delle Stazioni dipendenti e del rispettivo Nucleo Operativo e Radiomobile), ha permesso di conseguire i sottonotati risultati:

  • in Cassino, personale del NORM della Compagnia, nell’ambito di un predisposto servizio teso alla tutela ambientale, coadiuvati dal personale dell’ARPA Lazio e dell’ASL – distretto di Cassino, deferivano in stato di libertà un 69enne del posto (già gravato da vicende penali per i reati di falso, truffa, lesioni e reati contro la persona), poiché resosi responsabile del reato di “realizzazione di una discarica abusiva di rifiuti speciali”.

Il predetto aveva realizzato, nei terreni risultati essere di proprietà di una società avente sede in Roma e di una 33enne del luogo, una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e non , consistenti in “congelatori – frigoriferi – carcasse di TV e PC – batterie – pneumatici – tubi in gomma - barattoli di vernici ed altro”.

L’area in argomento, di circa 4.000 m2, veniva circoscritta e sottoposta a sequestro in attesa della relativa bonifica. Dagli accertamenti effettuati, i proprietari delle particelle dei terreni in argomento, sono risultati estranei allo sversamento dei predetti rifiuti.

  • In Picinisco, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri, congiuntamente a personale del locale Comando della Polizia Municipale, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 66enne del luogo (già gravato da vicende penali per i reati in materia di armi, contro la persona ed altro), poiché resosi responsabile del reato di “furto aggravato”,Gli operanti, nel corso di un controllo effettuato, accertavano che il predetto aveva fraudolentemente allacciato, alla rete idrica che asserve il comune di Atina, sia un capannone adibito all’attività produttiva di prodotti caseari che un sovrastante appartamento. Veniva altresì accertato che lo stesso, tramite una deviazione della tubatura, alimentava abusivamente un noto agriturismo posto a circa 400 metri dal capannone.

COLLOCAMENTO IN CONGEDO DEL LUOGOTENENTE DELL’OMO EMANUELE, COMANDANTE DELLA STAZIONE CARABINIERI DI CASSINO (FR).

Compagnia CC di Cassino, Foto Lgt Dell'Omo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 10 febbraio 2017, dopo oltre quarantuno anni di servizio svolto nell’Arma dei Carabinieri ed il conseguimento di numerosi successi e riconoscimenti professionali, il Luogotenente dei Carabinieri Dell’Omo Emanuele, Comandante della Stazione Carabinieri di Cassino, cesserà dal servizio attivo per limiti di età e sarà collocato in congedo. Il Luogotenente Dell’Omo, arruolatosi nell’Arma nell’anno 1976, dopo aver frequentato il corso di Allievo Carabiniere presso la Scuola di Chieti e, successivamente, quello di Allievo Sottufficiali presso la Scuola Sottufficiali di Velletri (Roma) e Firenze, fu destinato al Battaglione Carabinieri Laives (BZ), quale Comandante di Squadra. Nel 1981 giunse al Nucleo Operativo e Radiomobile – Aliquota Operativa della Città Martire dove evidenziava, sin da subito, le sue doti umane e professionali, raccogliendo molteplici successi investigativi. Dal 1997 e fino al 2003 ha retto l’incarico di Comandante dell’Aliquota Radiomobile e quello di Comandante della Stazione CC di Atina (FR), ove consolidava il proprio bagaglio professionale, divenendo figura di rifermento per la popolazione locale. Dopo nove anni di permanenza ad Atina, nel 2011 fa ritorno nella Città Martire, per assumere il più prestigioso Comando della Stazione Capoluogo di Cassino, ove ancora una volta, mette in evidenza tutte le sue doti umane e professionali, per la sua incondizionata disponibilità, professionalità e competenza, doti che gli hanno permesso di raccogliere il plauso della cittadinanza. Al Luogotenente DELL’OMO, vanno rivolti i migliori auguri per il traguardo raggiunto e per un meritato riposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento