CassinateToday

Cassino sospesa autorizzazione al titolare di un circolo ricreativo

Nella mattinata odierna, il Commissariato di Cassino ha notificato al titolare di un circolo ricreativo della Città Martireil provvedimento di sospensione,per 7 giorni,dell’autorizzazione amministrativa relativa all’esercizio.

commissariato Cassino

Nella mattinata odierna, il Commissariato di Cassino ha notificato al titolare di un circolo ricreativo della Città Martireil provvedimento di sospensione,per 7 giorni,dell’autorizzazione amministrativa relativa all’esercizio.

Il Questore di Frosinone ha emesso il provvedimento di sospensione dell’autorizzazione amministrativa nei confronti del titolare di un circolo ricreativo della Città Martire.

La chiusura dell’attività,disposta per un periodo pari a 7 giorni, per motivi di ordine e sicurezza pubblica,è scaturita in seguito adun’intensa attivitàdi polizia finalizzata al contrasto dello spaccio disostanze stupefacenti, quando all’interno del locale furono rinvenute alcune dosi di hashish e marjuana, in possesso del gestore e dei soci- avventori.

Da accertamenti effettuati è emerso inoltre che il circolo sarebbe stato eletto quale luogo abituale di ritrovo per il consumo di droga dei soci stessi.

L’adozione dell’atto vuole essere un chiaro segnale per chi, anche nell’esercizio di un circolo ricreativo, non rispetta le regole o non si adopera per farle rispettare, nonché la risposta puntuale della Polizia di Stato al bisogno di sicurezza dei cittadini.

CASSINO - LA POLIZIA DI STATO DENUNCIA 28ENNE PER PORTO ABUSIVO DI ARMI

Nel corso di servizi di controllo del territorio, finalizzati alle prevenzione e repressione dei reati predatori, nonché della microcriminalità,la Squadra Volante del Commissariato di Cassino ferma un’utilitaria, a bordo della quale ci sono tre donne: la conducente viene denunciata per porto abusivo di armi, in quanto trovata in possesso di un coltello, dalla lunghezza di cm20.

Nella decorsa notte, la Squadra Volante del Commissariato di Cassino , nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori, nonché della microcriminalità ferma un’utilitaria, a bordo della quale ci sono tre donne.

La conducente, una 28enne del luogo, in particolare, nel corso del controllo documentale, si mostra piuttosto nervosa, tanto che gli agenti decidono di effettuare una perquisizione veicolare, che dà esito positivo.

All’interno dell’abitacolo, viene, infatti, rinvenuto un coltello a scatto con blocco lama, dalla lunghezza complessiva di cm 20.

Scatta il sequestro, mentre la donna, con precedenti di polizia, viene denunciata per porto abusivo di armi.

CASSINO, ARRESTA 39ENNE INPOSSESSO DI UNA FALSA CARTA D’IDENTITÀ VALIDA PER L’ESPATRIO

Gli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nel corso di servizi specifici nel tratto autostradale di competenza, notano transitare al Km 657, della carreggiata Sud dell’A1, nel territorio del comune di Castrocielo, un’autovettura DAIHATSU Materia, con a bordo due uomini: il passeggero viene tratto in arresto perché in possesso di una falsa carta d’identità valida per l’espatrio

Gli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nel corso di servizi specifici nel tratto autostradale di competenza, notano transitare al Km 657, della carreggiata Sud dell’A1, nel territorio del comune di Castrocielo, un’autovettura DAIHATSU Materia, con a bordo due uomini.

Immediatamente, la pattuglia si pone dietro il veicolo, segnalando opportunamente la richiesta di sosta.

Gli occupanti vengono identificati: entrambi di origine campana.

Dai primi riscontri dalla banca dati Interforze emerge che idue hanno diversi precedenti penali e, durante la fase di controllo, il passeggero, nell’estrarre la carta d’identità, maneggia altri documenti di riconoscimento.

Tale circostanza richiama l’attenzione degli agenti che notano anche la presenza di un’altra carta d’identità, valida per l’espatrio, sulla quale è applicata abilmente una foto di uno dei due fermati con diverse generalità.

Da un’accurata verifica delle caratteristiche antifalsificazione, si riscontra che il titolo, pur riportando i timbri dell’ente comunale ed in corso di validità, è falso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare del documento, di 39anni e residente in provincia di Napoli, viene così dichiarato in stato di arresto e posto a disposizione dell’A.G., perché ritenuto responsabile del reato di possesso di una falsa carta d’identità valida per l’espatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento