Cassino

Cassino, stretti controlli anche a Picinisco, San Vittore

Al fine di garantire sempre maggiori standard di sicurezza ai cittadini, sono stati ulteriormente incrementati in questo fine settimana, dal  Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, 

Al fine di garantire sempre maggiori standard di sicurezza ai cittadini, sono stati ulteriormente incrementati in questo fine settimana, dal Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, i servizi di prevenzione, finalizzati a contrastare, sia la commissione dei reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, che nella ricerca di latitanti e nella captazione di soggetti di interesse operativo che si aggirano in orario notturno. Inoltre, particolare impegno, è stato rivolto nelle attività tese a contrastare la commissione dei reati predatori e nei controlli alla circolazione stradale, così da prevenire le c.d. "stragi del sabato" a seguito della guida in stato di ebbrezza alcolica. Tale attività preventiva ha permesso di conseguire i sottonotati risultati:

  • in Picinisco, personale del locale Comando a Stazione Carabinieri traevano in arresto un 30enne di nazionalità romena, poiché, a seguito di appurati controlli , emergeva a suo carico un mandato d'arresto europeo emesso dall'Autorità Giudiziaria Romena per il reato commesso di "lesioni personali volontarie aggravate".
  • in San Vittore Del Lazio, personale del competente Comando Stazione Carabinieri di Cervaro, deferivano in stato di libertà un 56enne di nazionalità marocchina, poiché resosi responsabile del reato di "invasione di edificio", avendo occupato abusivamente un appartamento di proprietà dell'Ente ATER.
  • In Cassino, i militari della Compagnia:

  1. a) deferivano in stato di libertà:

- un 22enne ed un 34enne, entrambi campani, poiché resisi responsabili " dell' inosservanza del provvedimento dell'Autorità di P.S." , poiché sorpresi nel centro abitato di Cassino "inadempienti al divieto di far ritorno nel Comune di Cassino" per anni tre; - due 30enni cassinati poiché resisi responsabili di "guida in stata di ebbrezza" Gli stessi, controllati alla guida delle proprie autovetture, sottoposti ad accertamenti etilometrici, risultavano avere valori alcolemici superiori alla norma. Contestualmente gli venivano ritirate le patenti di guida.

  1. b) proponevano per l'applicazione del foglio di via obbligatorio, ricorrendone i presupposti di legge:

- un 37enne campano, poiché notato aggirarsi con atteggiamento particolarmente sospetto, nei pressi di esercizi commerciali e di istituti di credito siti del centro di Cassino. Lo stesso, quindi, veniva proposto, per l'applicazione della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Cassino per anni tre;

  1. segnalavano alla Prefettura di Frosinone, un 32enne, quale assuntore di sostanza stupefacente, poiché veniva sorpreso in atteggiamento sospetto per le vie del centro e, sottoposto a controllo, veniva trovato in possesso di grammi 1,6 circa di sostanza stupefacente del tipo "hashish".

Nel corso del medesimo servizio inoltre, identificavano 51 persone, controllavano 42 veicoli, eseguivano 5 perquisizioni (personali,veicolari e locali) ed elevavano 12 contravvenzioni al C.d.S..
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, stretti controlli anche a Picinisco, San Vittore

FrosinoneToday è in caricamento