CassinateToday

Cassino, Truffa online: due denunciati

Gli investigatori del Commissariato di Cassino hanno smascherato altri due malfattori dediti alle truffe online: un ignaro acquirente per un tornio aveva versato 2.922 euro.

Gli investigatori del Commissariato di Cassino hanno smascherato altri due malfattori dediti alle truffe online: un ignaro acquirente per un tornio aveva versato 2.922 euro.

Navigando in rete alla ricerca dell’ “affare”, un 40enne residente nell’hinterland cassinate si lascia “ammaliare” da un’inserzione online riguardante la vendita di un tornio per metallo.

L’ignaro acquirente contatta il venditore all’utenza indicata e, per perfezionare la compravendita, effettua un bonifico di 500 euro sul numero di conto corrente riportato nell’annuncio.

L’inserzionistachiede altri 180 euro da versare su una carta prepagata per le spese di spedizione e, con altri raggiri, riesce a farsi versare in tutto 2.922 euro, senza inviare l’attesa macchina per la lavorazione del metallo.

Inoltre l’uomo, per conquistare facilmente la fiducia del compratore, si era qualificato appartenente alle Forze dell’Ordine, indossando in foto una polo con la scritta “Polizia” e simulando, nel corso delle conversazioni, suoni tipici di una Sala Operativa.

Il 40enne,però, nonostante le “rassicurazioni”,inizia a sospettare di essere caduto nella “trappola” di un truffatore e decide pertanto di rivolgersi al Commissariato di Cassino per denunciare l’accaduto.

Gli inquirenti, acquisite le informazioni necessarie, iniziano serrate e tempestive indagini che permettono di individuare il finto venditore, un 35enne residente nella provincia di Crotone, titolare della carta di credito ricaricabile e dell’utenza telefonica utilizzata per i contatti relativi alla compravendita.

Il truffatore ha a carico numerosi precedenti di polizia per fatti analoghi e per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

Nel mirino degli investigatori finisce anche la sua complice, sua coetanea e concittadina, risultata essere intestataria del conto corrente “incriminato”.

I “Bonnie e Clyde” della truffa vengono deferiti alla competente Autorità Giudiziaria.

La Polizia di Stato invita a prestare la massima attenzione per gli acquisti online, effettuando pagamenti in sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l’occasione ricorda che domani pomeriggio la “Squadra antitruffa” della Questura sarà a Veroli per sensibilizzare gli over ’65 a diffidare degli sconosciuti o di “affaroni” online: ovviamente l’invito è esteso a tutti, perché i malintenzionati colpiscono le vittime di tutte le età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento