menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Convegno-3

Convegno-3

Cassino, Tutela e valorizzazione dei Beni culturali: come migliorarne la fruibilità per il pubblico con disabilità

Nell’anno dell’ Anniversario dei 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e a poche settimane dalla giornata dedicata alle Persone con disabilità

Nell'anno dell' Anniversario dei 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e a poche settimane dalla giornata dedicata alle Persone con disabilità

XVII convegno internazionale sipbc onlus La distruzione di Montecassino ed il recupero del patrimonio culturale (Sala S. Benedetto - Abbazia di Montecassino: 22.10.2015)

(Roma: Museo Nazionale Etrusco -Piazzale di Via Giulia: 23/24.10.2015)

tre giorni di discussione e riflessione su due temi molto diversi, ma ugualmente attuali Le drammatiche immagini della distruzione dell'antica città imperiale di Palmira, ad opera dell'ISIS, sono ancora vive nella nostra memoria: le future generazioni non potranno più conoscere, ammirare quanto la guerra e la volontà distruttiva dell'uomo stanno distruggendo per sempre.

L'Abbazia di Montecassino, ridotta in macerie nel corso del secondo conflitto mondiale con un sistematico e implacabile bombardamento, è stato il simbolo della cieca barbarie generata dalla guerra.

I beni culturali, la memoria dei paesi e del mondo, vengono colpiti per umiliare le coscienze e annientare le identità dei luoghi e delle persone, anche attraverso il furto e il commercio illegale di opere d'arte e di materiali archeologici, quali espressione di violenza e disprezzo del vivere civile.

L'Abbazia di Montecassino è stata ricostruita pietra su pietra.

Alla vicenda di questo monumento così importante per la memoria della civiltà dell'intera Europa è dedicata, il 22 ottobre, la prima giornata di studi del Convegno pianificato dalla Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, in coincidenza con i settant'anni dalla fine della seconda guerra mondiale, presso la Sala San Benedetto dell'Abbazia di Montecassino, alla presenza dell'Abate Dom. Donato Ogliari, del Sindaco di Cassino, del Magnifico Rettore dell'Università di Cassino e del Lazio Meridionale, di Autorità civili, militari, religiose, di soci dell'associazione e di amanti dell'arte: Il secondo tema, che sarà affrontato nella "Sala della Fortuna" del Museo Nazionale Etrusco, in Roma, Piazzale di Villa Giulia, 9, nei giorni 23/24 ottobre, alla presenza di Autorità civili, militari, religiose, di soci, d'interessati alla tematica, è inerente alla fruizione dei beni culturali da parte delle persone disabili. Non si tratta solo di favorire l'accesso a monumenti e musei, ma di rendere le persone disabili in grado di fruire al meglio dei beni culturali. Nel corso delle due giornate di dibattiti culturali verranno presentate diverse esperienze e proposte su questo tema, che vede la presenza sul nostro territorio di eccellenze e progetti di grande interesse.

Al termine dei lavori pomeridiani del 23 ottobre, avrà luogo a titolo esemplificativo per tutti gli intervenuti una visita guidata all'esposizione del museo per i non vedenti, a cura della dott.ssa Licordari, nell'ambito delle attività del laboratorio per la didattica del Museo di Villa Giulia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento