CassinateToday

Cassino, VVF Abbruzzese (FI): ho scritto a sottosegretario Bocci. dotare distaccamento locale di almeno 4 unità permanenti

“Ho inviato una nuova lettera al  Sottosegretario di Stato Dott. Giampiero Bocci, facendo seguito all’incontro del 26/01/2016 avvenuto presso i suoi uffici alla presenza tra l’altro anche del Capo del Corpo dei  Vigili del Fuoco Gioacchino Giomi,

Vigili del Fuoco-5

“Ho inviato una nuova lettera al Sottosegretario di Stato Dott. Giampiero Bocci, facendo seguito all’incontro del 26/01/2016 avvenuto presso i suoi uffici alla presenza tra l’altro anche del Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco Gioacchino Giomi, nel quale in maniera puntuale abbiamo affrontato il tema del declassamento del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Cassino avvenuto con il DM_ prot. 100 del 3-08-2015 Ripartizione territoriale dotazioni organiche CNVVF. In particolare ho ricordato a Bocci che - in seguito all’incontro - era stato sancito il suo preciso impegno a risolvere il deficit operativo del distaccamento dei Vigili del fuoco di Cassino attraverso lo stanziamento di almeno 4 unità in sede permanente”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“A marzo del corrente anno è stata effettuata l’assegnazione al Distaccamento di Cassino di 4 volontari discontinui, che vengono ruotati periodicamente ogni 14 gg, con la con promessa che venissero sostituiti da permanenti.

Agli effetti ad oggi l’impegno del sottosegretario Bocci è stato solo in parte mantenuta. Infatti l’organico della sede distaccata di Cassino permette di mantenere l’operatività dei mezzi di supporto solo grazie VVF discontinui.

Giova ricordare che la competenza territoriale del distaccamento di Cassino comprende 26 comuni per un totale di circa 115.000 abitanti. Trattasi di un territorio, particolarmente montuoso con vaste zone boschive. Sono presenti insediamenti industriali diffusamente localizzati sul territorio, tra i quali l’importante stabilimento FCA di Piedimonte S. Germano, oltre alle numerose aziende satelliti e dell’indotto. Insistono sul territorio importanti arterie stradali, un tratto di oltre 60 km dell’autostrada A1 e un tratto di oltre 40 km tra la SR 509 e la SR 630. Si consideri infine la presenza dell’Abbazia di Montecassino, dei cimiteri militari e musei che richiamano un cospicuo e constante flusso di turistico. Nonché il notevole flusso di mezzi e persone dovuto alla presenza dell’università e di diversi istituti superiori.

Ricordo anche, in merito al distaccamento di Cassino dei Vigili del Fuoco, la media annuale degli interventi effettuati negli ultimi cinque anni si è attestata a 1658, così suddivisi: n. 1590 per l’anno 2010, n. 1807 per l’anno 2011, n. 1667 per l’anno 2012, n. 1649 per l’anno 2013, n. 1554 per l’anno 2014, n. 1685 per l’anno 2015, infine per l’anno 2016 1738.

Attualmente, rilevo che ad Ottobre e a Gennaio sono iniziati i corsi di formazione per complessivi 850 VVFF assunti per il turnover e il potenziamento dell’organico nazionale, corsi che termineranno a Giugno dell’anno in corso, dopo di che gli stessi neoassunti VVFF saranno destinati nei reparti sottorganico.

Sulla base delle disposizioni del DM_ prot. 100 del 3-08-2015 per la sede di Cassino si registra una pianta organica completa.

Ritengo che la modifica della pianta organica della sede distaccata di Cassino sia al momento necessaria al fine di rendere effettivo l’impegno da Bocci preso, altrimenti a Giugno, una volta che i neoassunti VVF saranno destinati sul territorio nazionale, il tempo sarà scaduto e la situazione di precarietà dell’operatività dei VVF nella Provincia di Frosinone permarrà pericolosamente.

Il tema della sicurezza non può essere minimamente sottovalutato, e la certezza sulla operatività degli uomini a tal fine prearati sul territorio ne è presupposto imprescindibile e indispensabile.

Pertanto confermo l’indilazionabile urgenza di ripristinare l’organico del distaccamento dei VVF di Cassino nella classificazione SD4, necessaria a compensare le esigenze di sicurezza del territorio in rapporto all’utilizzo dei mezzi, nonché necessario anche all’assegnazione del personale assunto in pianta stabile con l’ultimo concorso che verrà destinato da Giugno prossimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono sicuro che il sottosegretario saprà dedicare alle richiamate esigenze dei cittadini della Provincia di Frosinone le richieste attenzioni. Ho rinnovato tra l’altro la mia disponibilità ad un nuovo incontro per valutare ulteriormente la situazione”. Ha concluso Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento