menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cassinoff

cassinoff

CassinoOFF, Inaugurazione del Festival con Alessandro Haber

Inaugurazione del Festival CassinoOFF con un reading di Alessandro Haber, il 4 marzo alle ore 21 presso la Aula Pacis a Cassino. Alessandro Haber interpreta, recita, canta ma, soprattutto, vive i testi e le poesie originali di Charles Bukowski...

Inaugurazione del Festival CassinoOFF con un reading di Alessandro Haber, il 4 marzo alle ore 21 presso la Aula Pacis a Cassino. Alessandro Haber interpreta, recita, canta ma, soprattutto, vive i testi e le poesie originali di Charles Bukowski. Una serata che farà emozionare, soffrire, sorridere e divertire il pubblico che assaporerà Bukowski sotto una nuova luce, dagli irriverenti toni beat/bukowskiani. «Una scrittura così secca e personale, che mi coinvolge. Pubblicò il primo libro a cinquant'anni, dopo una vita ai margini, senza cedere a compromessi, un piccolo don Chisciotte girovago, un rivoluzionario contro perbenismo e ipocrisia». Alessandro Haber è perfetto nei panni di Bukoski: uno scrittore così fuori dagli schemi, che dice quello che pensa, senza filtri o effetti speciali. Haber si sente a casa leggendo questi testi, queste poesie: forse perché, come lo scrittore, ama il suo lavoro, è profondo, vero, un po' disordinato, ma corretto. È una lettura per chi sa che comunque ce la farà, seguendo il proprio talento, per chi sa che bisogna mettersi in discussione, sempre, per chi non si prende mai troppo sul serio, e in questo modo affronta la vita col massimo della serietà. Haber/Bukoski è ormai noto al pubblico, l'attore però ci sorprende ogni volta che sceglie di indossare i panni dello scrittore americano, per farlo rivivere in tutta la sua verità, mentre porta in scena, anche - e soprattutto - sé stesso. Alessandro Haber Interprete originale, la sua ottima preparazione teatrale gli ha permesso di sostenere con grande sicurezza ruoli tra i più diversi. Ha recitato, tra gli altri, in La Cina è vicina (1967) di M. Bellocchio; Sogni d'oro(1981) di N. Moretti; Regalo di Natale (1986) di P. Avati; Parenti serpenti (1992); La vera vita di Antonio H (1994); Il ciclone (1996); Le rose del deserto di M. Monicelli e La sconosciuta di G. Tornatore, entrambi del 2006. Nel 2003 ha esordito come regista con la commedia Scacco pazzo. Per la sua interpretazione in Zio Vanja di A. ?echov si è aggiudicato nel 2006 il premio teatrale Vittorio Gassman. Negli anni successivi ha recitato tra l'altro nelle pellicole Sandrine nella pioggia (2008), Una notte blu cobalto(2010), Il console italiano (2011), L'ultima ruota del carro (2013), mentre a teatro ha interpretato la pièce scritta da E.E. Schmitt Il visitatore (2013), per la regia di V. Binasco. (fonte ufficio stampa festival CassinoOFF).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento