CassinateToday

Ferentino, percuote le moglie arrestato in flagranza di reato un 45enne

A Ferentino (FR), i militari della locale Stazione Carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto in flagranza di reato per “maltrattamenti in famiglia continuati e danneggiamento” un  45enne del luogo, già...

A Ferentino (FR), i militari della locale Stazione Carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto in flagranza di reato per “maltrattamenti in famiglia continuati e danneggiamento” un 45enne del luogo, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio nonchè violazione agli obblighi della sorveglianza speciale.

Nonostante fosse in atto la separazione (a causa dei persistenti maltrattamenti) con l’ormai ex coniuge, il prevenuto continuava a vivere nella stessa abitazione e nella serata di ieri, per futili motivi ed alla presenza dei figli minori, tentava nuovamente di aggredire la donna che riusciva a sottrarsi alla sua furia ed a uscire dall’abitazione chiedendo aiuto. L’uomo successivamente sfogava la propria ira danneggiando varie suppellettili della casa.

Gli operanti, intervenuti sul posto, lo traevano in arresto trattenendolo in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

CASSINO, SVENTATE UNA SERIE DI TRUFFE AGLI ANZIANI CON IL PRONTO INTERVENTO

Continuano senza sosta, nella giurisdizione del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, sotto il coordinamento del superiore Comando Provinciale di Frosinone, i servizi di prevenzione e repressione ai reati di truffa agli anziani, mediante l’attuazione di un piano antitruffa e l’incremento dei servizi esterni con l’impiego di personale in abiti civili, al fine di porre un freno a tale fenomeno.

I militari del suddetto Comando Compagnia, a seguito di segnalazioni pervenute in data odierna alla locale Centrale Operativa da parte di cittadini residenti nei comuni di Sant’Elia Fiumerapido, Belmonte Castello ed Atina, riguardo alcune telefonate effettuate ad opera di sconosciuti sulle utenze fisse di persone anziane, con cui preannunciavano il giungere presso le loro abitazioni di corrieri che avrebbero dovuto consegnare dei plichi, immediatamente si recavano nei luoghi segnalati per ricercare persone e/o autovetture sospette. Nel corso dell’attività, gli operanti intercettavano un 45enne partenopeo, già censito per reati contro il patrimonio e violazione della legge sugli stupefacenti, mentre nel comune di Atina era alla guida di un’autovettura di piccola cilindrata, già segnalata da altri Comandi dell’Arma poiché utilizzata in passato da malintenzionati per commettere truffe ai danni di anziani in varie regioni del nord Italia. Il prevenuto, identificato mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di abitazioni isolate del suddetto centro, ricorrendone i presupposti ed atteso anche quanto emerso a carico dell’auto utilizzata dal medesimo, veniva proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Atina per anni tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento