CassinateToday

Frosinone- Cassino-Sora-Fiuggi, Capodanno in sicurezza con i controlli preventivi ai negozi di vendita di prodotti esplodenti

In occasione dei festeggiamenti di fine anno particolare attenzione è stata posta dalla Divisione Amministrativa e Sociale della Questura e dai rispettivi settori dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi nel controllo delle3 fabbriche e dei 3...

botti sequestrati-2

In occasione dei festeggiamenti di fine anno particolare attenzione è stata posta dalla Divisione Amministrativa e Sociale della Questura e dai rispettivi settori dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi nel controllo delle3 fabbriche e dei 3 depositi di fuochi artificiali presenti in provincia, nonché delle 22 rivendite al minuto esistenti sul territorio, nelle quali è possibile acquistare veri e propri prodotti esplodenti a fronte dell’esibizione di un documento di riconoscimento o della licenza di porto d’arma per gli artifizi più complessi.

Accurate verifichesono state effettuate anche nei confronti dei numerosi esercizi commerciali gestiti dai cinesi, in molte cartolibrerie e sui banchi degli ambulanti dove, però, è possibile acquistare solo prodotti “declassificati” o di libera vendita, equiparati a veri e propri giocattoli.

Non sono state riscontrate gravi irregolarità, fatta eccezione per un sequestro effettuato prima di Natale dalla Polizia Stradale di Cassino ad un cittadino cinese che trasportava oltre 30 chilogrammi di artifizi non regolari ed il sequestro operato questa mattina dalla Divisione Amministrativa e Sociale -circa 30 Kg. di fuochi d’artificio- a carico di un ambulante di Frosinone che è stato denunciato per detenzione illegale,ai fini di vendita, di materiale esplodente.

Al momento si è avuta notizia di un solo ferito per scoppio di petardo avvenuto in Boville Ernica la vigilia di Natale; l’uomo ricoverato in prognosi riservata e trasferito al Policlinico Umberto I di Roma per le gravi ferite riportate al volto, ha lasciato volontariamente l’Ospedale il giorno dopo ed attualmente le sue condizioni non sono preoccupanti.

MAXI SEQUESTRO DI DROGA DELLA POLIZIA DI STATO ARRESTATI DUE GIOVANI DI ORIGINE SLAVA CHE TRASPORTAVANO A BORDO DI UN FURGONE 450 CHILI DI MARIJUANA

Erano le 22.00 circa di ieri quando una pattuglia della Sottosezione Polstrada di Cassino notava transitare in autostrada, nel territorio del comune di Cassino, un furgone Renault Trafic di colore verde, con a bordo due persone, che aveva i vetri laterali oscurati con apposita pellicola. Al fine di procedere al controllo, gli agenti intimavano l’alt al conducente, ma questi, dopo un primo accenno a fermarsi, improvvisamente, accelerava cercando di distanziare la pattuglia zigzagando su tutta la carreggiata rischiando in tal modo di collidere con il veicolo Polizia.

A questo punto, gli agenti, seguendo a debita distanza il furgone, chiedevano l’ausilio di una altra pattuglia che si posizionava nei pressi dell’Area di Servizio Casilina Est.

Dopo due chilometri di inseguimento il furgone, il cui conducente non aveva manifestato alcuna intenzione di fermarsi, veniva agganciato dalle due pattuglie, che, attesa l’occasione propizia, al fine di evitare il coinvolgimento di altri utenti, riuscivano a bloccarlo. Nella circostanza il conducente frenava bruscamente lasciando il mezzo obliquo all’asse stradale.

All’arrivo degli operanti i due occupanti scendevano dal veicolo tentando di allontanarsi, ma venivano immediatamente bloccati.

Un volta messi in sicurezza il mezzo e i due giovani, rispettivamente di ventuno e diciotto anni, entrambi di origine slava, gli operatori di Polizia procedevano ad un sommario controllo del furgone rilevando la presenza a bordo su tutto il vano posteriore di numerosi pacchi di colore scuro, dai quali proveniva un forte odore tipico della sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Pertanto al fine di procedere ad un più accurato controllo, il furgone e i due occupanti venivano accompagnati presso gli Uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino.

La perquisizione del mezzo consentiva di rinvenire nr. 19 pacchi di varie dimensioni contenenti sostanza stupefacente.

Con l’ausilio di personale della Polizia Scientifica si procedeva all’esame del prodotto che risultava avere un peso complessivo di kg 450 ed essere positivo al test specifico per la canapa indiana (marijuana).

La sostanza ed il veicolo venivano sottoposti a sequestro, unitamente ad un telefono cellulare.

All’interno del veicolo si rinveniva il biglietto autostradale dal quale si rilevava che il mezzo era entrato in Autostrada attraverso il Casello di Bari Nord alle ore 19.44 del 30/12/2015.

Alla luce di quanto emerso i due venivano dichiarati in arresto, per concorso in detenzione e traffico di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento