menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone-Cassino-Sora, controlli a tappeto. Identificate 317 persone

  Nella mattinata odierna, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere, con...

Nella mattinata odierna, nell'ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere, con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio, reati in materia di sostanze stupefacenti nonché al controllo di pregiudicati e persone sospette, si conseguivano i seguenti risultati:

  • denunce in stato di libertà: 4;
  • proposte f.v.o. : 8;
  • segnalazioni art. 75 D.P.R. 309/90: 2;
  • veicoli controllati: 262;
  • persone identificate: 317;
  • perquisizioni eseguite: 8;
  • attività commerciali controllate: 14;
  • contravvenzioni al c.d.s. elevate: 34.

In particolare:- la Compagnia di Cassino:deferiva in stato di libertà:

  • un 23enne di Piedimonte San Germano, per porto e possesso di armi improprie, poiché nel corso di una perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di una mazza da baseball della lunghezza di cm 77 e di un bossolo esploso;
  • una 47enne residente nel cassinate, per guida in stato di ebbrezza alcoolica, poiché controllata alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla norma. Contestualmente le veniva ritirata la patente di guida;
  • un 61enne di Napoli, per guida senza patente in quanto revocata, poiché circolava alla guida di un autovettura senza patente in quanto revocata;
  • un 45enne straniero, domiciliato a Napoli, poiché circolava alla guida di un'autovettura senza aver mai conseguito la patente di guida. L'autovettura veniva sottoposta a sequestro amministrativo.

proponeva per l'irrogazione del F.V.O.:

  • a Cassino, 2 persone di etnia rom, già censite, provenienti da un campo nomadi dell' hinterland partenopeo, che si aggiravano con fare sospetto nei pressi di esercizi commerciali del centro;
  • ad Atina, 2 persone, già censite, che provenienti dall' hinterland partenopeo, si aggiravano con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate;
  • a Sant'Elia Fiumerapido, una persona, già censita, proveniente dal capoluogo partenopeo, che si aggirava con fare sospetto nei pressi del locale ufficio postale, senza giustificato motivo.

segnalava alla Prefettura di Frosinone, quali assuntori di sostanze stupefacenti, due giovani, poiché a seguito di perquisizione personale e veicolare venivano trovati in possesso di un grammo circa di sostanza stupefacente del tipo "hashish". - La Compagnia di Pontecorvo, proponeva per la misura del rimpatrio con F.V.O. , con divieto di ritorno in quel comune, tre cittadini rumeni, già censiti, notati aggirarsi con fare sospetto e senza giustificato motivo per le vie del centro. COMPAGNIA DI

SUBIACO, ARRESTATO UN CITTADINO DI FROSINONE PER OCCUPAZIONE DI EDIFICIO PUBBLICO

Subiaco (RM), i Carabinieri della Stazione di Frosinone, coadiuvati dai militari del posto, traevano in arresto un 31enne di Frosinone, ma ospitato presso la comunità terapeutica di quel luogo, per invasione di terreni o edifici, in quanto nel mese di maggio del 2008 aveva occupato abusivamente un alloggio di edilizia popolare a Frosinone. All'arrestato veniva notificato un ordine di carcerazione emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Frosinone, dovendo espiare la pena definitiva di 3 mesi di reclusione. Al termine delle formalità di rito, l'arrestato veniva associato presso la casa circondariale di Frosinone. Nella notte tra sabato e domenica, i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Frosinone, unitamente ai militari delle Stazioni dipendenti, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, denunciavano in stato di libertà:-

CECCANO,DENUNCIATO PER GUIDA SOTTO L'EFFETTO STUPEFACENTE

Un 35enne di Ceccano per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, poiché sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica.-

VEROLI-PALIANO, DENUNCIATI DUE AUTOMOBILISTI PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Un 24enne di Veroli e un 27enne di Paliano per guida in stato di ebbrezza alcolica, poiché erano alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito;-

TORRICE, DENUNCIATO UN 28 ENNE PER INOSSERVANZA DI PROVVEDIMENTI

Un 28enne di Torrice per inosservanza ai provvedimenti a tutela della sicurezza pubblica, poiché nonostante dovesse permanere presso la propria abitazione in orario notturno, non era presente durante il controllo.

Nell'ambito dello stesso servizio, segnalavano all'Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone un 40enne di Latina, trovato in possesso di gr. 0,30 di sostanza stupefacente tipo cocaina, sottoposta a sequestro.Infine, venivano proposti per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio, due cittadine romene, rispettivamente di 32 e 25 anni, mentre, con abiti succinti cercavano di adescare clienti sulla S.R. 156.

SORA, TRE STRANIERI ALONTANATI AQUILANI

Decorsa notte, in Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, controllavano ed identificavano nei pressi di obiettivi sensibili due cittadini albanesi, rispettivamente di 35 e 26 anni, unitamente ad una cittadina rumena di anni 33, tutti residenti nell'aquilano e già censiti. Ricorrendo i presupposti di legge, venivano proposti per l'irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per tre anni.

M.S.CAMPANO, ARRESTATO TIFOSO FOCOSO CHE AVEVA COLP'ITO UN TIFOSO LOCALE CON UN MASSO

Nel pomeriggio di ieri, in Monte San Giovanni Campano, i Carabinieri della locale Stazione, traevano in arresto un 44enne del luogo, per lancio di materiale pericoloso, scavalcamento e invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive, resistenza a P.U.. Il predetto, durante l'incontro di calcio valevole per il campionato di promozione regionale tra Dinamo Colli e Formia, in occasione di una interruzione di gioco, avvenuta a causa di un malore avvertito dal giocatore della squadra ospite, si muniva di un blocchetto di cemento con l'intento di scagliarlo contro la tifoseria avversaria, colpendo invece un tifoso locale. Il responsabile veniva fermato a termine dell'incontro, opponendo resistenza ai militari operanti che procedevano all'arresto. Dopo le formalità di rito, come disposto dall'A.G., l'arrestato veniva tradotto presso la propria residenza in regime di arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento