CassinateToday

Frosinone, i Carabinieri Provinciali festeggiano il Natale con il Vescovo Mons. Spreafico

Alle ore 11.30 di oggi, in Ferentino, presso la Concattedrale “San Giovanni e Paolo”, S.E. Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo della Diocesi di Frosinone – Veroli – Ferentino, ha officiato la Santa Messa di Natale in favore dei Carabinieri del...

foto2-4

Alle ore 11.30 di oggi, in Ferentino, presso la Concattedrale “San Giovanni e Paolo”, S.E. Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo della Diocesi di Frosinone – Veroli – Ferentino, ha officiato la Santa Messa di Natale in favore dei Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone. Alla celebrazione sono intervenuti, oltre al Comandante Provinciale Col. Giuseppe TUCCIO, gli Ufficiali ed i militari dipendenti, nonché i familiari delle “Vittime del dovere”, le vedove e gli orfani ed i rappresentanti delle Associazioni Nazionali Carabinieri in congedo con le rispettive famiglie. Al termine della Santa Messa il Col. Giuseppe TUCCIO ha rivolto a tutti i più sentiti Auguri di Buon Natale e di un Anno Nuovo ricco di serenità e soddisfazioni.

foto1

Proseguono incessanti i servizi di prevenzione e controllo attuati dal Comando Compagnia di Cassino sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone.

Durante la settimana sono stati attuati nell’ambito di quella Compagnia, servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio, con l’intento primario di prevenire e reprimere reati in genere ed in particolare quelli predatori specialmente in alcune zone ritenute più a rischio, dopo l’allarme lanciato da alcuni mass media locali.

L’attività che ha visto impiegati 43 Carabinieri e 21 automezzi, ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

- deferivano in stato di libertà per “inosservanza al divieto di far ritorno nel comune di Cassino”:

. 2 donne di nazionalità Rumena, rispettivamente di 26 e 27 anni, entrambe nubili, senza fissa dimora, già censite per reati atti contrari alla pubblica decenza, falsità materiale commessa dal privato nonché colpite da numerosi rimpatri con fogli di via obbligatori da vari comuni del frusinate.

Le suddette venivano controllate dai militari operanti sulla consortile Fiat mentre tentavano di adescare automobilisti in transito al fine di prostituirsi.

. un 42enne di Napoli, già censito per ricettazione, inosservanza provvedimenti A.G. ed altro, sorpreso in Cassino mentre esercitava la vendita abusiva di n. 296 capi di abbigliamento e pertanto sanzionato con ammenda di euro 2.500. I capi di abbigliamento venivano sottoposti a sequestro.

- in Cervaro veniva deferivano in stato di libertà perguida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti” un 37enne di Piedimonte San Germano (FR), già censito per rapina e furto aggravato, poiché nel corso di un controllo alla circolazione stradale, si rifiutava di sottoporsi ad accertamenti sanitari finalizzati ad accertare la presenza di sostanze stupefacenti nell’organismo.

- persone proposte per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio nr. 10 persone di cui 3 (due della provincia di Napoli ed una della provincia di Isernia) bloccate mentre si aggiravano con fare sospetto tra le autovetture parcheggiate nel piazzale antistante un noto ipermercato di Cassino, tutte già censite per i reati di rapina, contraffazione, danneggiamento, di interruzione di pubblico servizio ed altro; una donna di origine albanese proveniente da Carinola (CE), intercettata mentre si aggirava con atteggiamento sospetto nei pressi di abitazioni isolate; 2 ciociari, già censiti - rispettivamente per reati inerenti gli stupefacenti e guida in stato di alterazione psico-fisica; lesioni personali, rapina impropria, estorsione ed altro - entrambi controllati mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di esercizi commerciali di Cassino; 4 persone di origine campana, già censite per reati contro il patrimonio, poiché bloccate dai Carabinieri della Stazione di Cervaro mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di isolate abitazioni.

Nel corso del medesimo servizio venivano altresì:

- identificazioni nr. 197 persone;

- controllate nr. 120 veicoli;

- elevate nr. 07 contravvenzioni al C.d.S.;

- eseguite nr. 3 perquisizioni personali e veicolari;

- controllate nr. 8 persone sottoposte ad arresti domiciliari e/o misure di prevenzione.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Roccasecca, i militari della locale Stazione Carabinieri, traevano in arresto, su ordinanza emessa dall’ Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale Ordinario di Firenze un 53enne, residente a Prato, per l’espiazione della pena di anni uno di reclusione, perché ritenuto colpevole del reato di “furto aggravato”, commesso in Firenze nell’anno 2012.

Il prevenuto veniva condotto presso una comunità del luogo nel regime di detenzione domiciliare.

Gli stessi militari, in diversa occasione, ottemperando all’ordine di espiazione detentiva, emesso dall’ Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale Ordinario di Cassino traevano in arresto un 50enne del luogo, per espiazione pena di mesi otto, perché ritenuto colpevole del reato di “violazione degli obblighi di assistenza familiare”, commesso in Roccasecca nell’anno 2010. Ad espletate formalità di rito il prevenuto veniva condotto presso la propria abitazione in detenzione domiciliare.

Nella giornata odierna i Carabinieri della Stazione di Ausonia, deferivano alla competente A.G. un 22enne di Coreno Ausonio poiché ritenuto responsabile di “guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il prevenuto, a seguito di un sinistro stradale verificatosi in Esperia, veniva sottoposto ad accertamenti tossicologici presso il pronto soccorso dell’ospedale civile di Cassino, risultando positivo all’assunzione di sostanza stupefacente. I militari operanti procedevano contestualmente al ritiro della patente di guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento