CassinateToday

Frosinone, referendum; abbruzzese (FI): voto contro politica governo Renzi

"Il referendum ha fatto registrare un voto contro la politica e i provvedimenti presi dal governo Renzi. I cittadini sono andati a votare non solo per dire No alla riforma costituzionale, ma principalmente per negare qualsiasi "appoggio" al...

"Il referendum ha fatto registrare un voto contro la politica e i provvedimenti presi dal governo Renzi. I cittadini sono andati a votare non solo per dire No alla riforma costituzionale, ma principalmente per negare qualsiasi "appoggio" al presidente del consiglio dei ministri. l'articolo uno della Costituzione recita: la sovranità appartiene al popolo. Gli italiani hanno deciso". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali.

"In provincia di Frosinone il 68,09% degli elettori ha bocciato non solo Renzi ma l'intera classe dirigente del centro sinistra. I dati nelle maggiori città della ciociaria sono eloquenti e non lasciano spazio a fantomatiche interpretazioni: Frosinone, NO al 69,37%, Cassino al 68,69%, Sora al 68,76%, Alatri al 69,67% e Pontecorvo addirittura al 74,46%.

Questo trend comunque è stato riscontrato anche nei medi e piccoli comuni segno che i cittadini avevano voglia di dire la loro e di dire No ad una riforma pasticciata ed a cui nessuno credeva, nonostante i tentavi meschini del presidente del consiglio di legare a questa modifica della Costituzione il taglio dei costi della politica.

Si apre dunque una nuova fase per il nostro Paese. E' ora di sedersi tutti intorno ad un tavolo riscrivere le regole del gioco e, finalmente, dopo cinque anni ridare la parola al popolo, che, come hanno dimostrato in questa tornata referendari ha "fame" di voto. Ha voglia di esercitare la sua sovranità, come stabilito nell'articolo 1 della nostra carta costituzionale". Ha concluso Abbruzzese.

REFERENDUM, SIMEONE (FI): “HA VINTO LA DEMOCRAZIA, HANNO VINTO UOMINI E DONNE LIBERI DA QUALSIASI CONDIZIONAMENTO”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La sonora bocciatura della riforma costituzionale proposta dal Governo Renzi si può tradurre in un solo modo, nella vittoria schiacciante della democrazia. Nella scelta, consapevole, di uomini e donne liberi che hanno deciso di non piegarsi a facili strumentalizzazioni e che, a testa alta, hanno detto di voler essere protagonisti del loro futuro, del futuro dell’Italia. Questo risultato, quello che ha portato nella provincia di Latina il 68,67% dei voti a favore del no, non è un punto di arrivo. Ma è il punto di partenza per mettere in atto quelle riforme indispensabili perché il nostro Paese possa uscire finalmente dal torpore in cui è caduto da troppi anni. Questo risultato è ricco di significati e di moniti che non si possono ignorare. I cittadini italiani, i cittadini della provincia di Latina, non sono degli sciocchi. Sono persone che, come abbiamo sempre sostenuto, sanno decidere e scegliere, che non si fanno abbindolare da facili promesse, che sono stanchi di vedersi privati di diritti sacrosanti, tra cui quello di scegliere da chi essere governati, e che per questo hanno votato non contro qualcuno o contro le riforme, ma con fermezza hanno optato per riforme serie e capaci di dare risposte nella quotidianità. Nella vittoria del no c’è un chiaro segnale di cambiamento perché i cittadini sono stanchi di riformette che non portano a nulla. Con questo no hanno espresso in modo chiaro ed inequivocabile l’esigenza, non più procrastinabile, di scelte coraggiose, capaci di entrare nel merito delle questioni, di ammodernare l’Italia e renderla contemporanea con i tempi e con i cambiamenti che sono sopravvenuti. E’ un no netto ai tentativi di personalizzare la politica e di accentrare il potere. Su questi presupposti, ora più che mai, dobbiamo lavorare per dare al nostro Paese riforme serie, non pasticciate, e mantenere quegli impegni che sostenendo il no abbiamo assunto con ogni singolo cittadino. Una sfida che non solo accettiamo ma che intendiamo vincere”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

  • Cassino, il primario del Pronto Soccorso sbotta: "Datevi una regolata"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento