Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cassino

Frosinone, tem fr 2 est, Pompeo: “sono sempre gli stessi protagonisti: ieri hanno toppato sull’acqua, oggi sul gas”

“Cambiano gli ambiti, dall’acqua al gas, ma i protagonisti sono sempre gli stessi. Ieri l’AEEGSI ha diffidato l’Ato 5 perché, come impone la legge, non sono state approvate le tariffe 2016-2019 e questo significa il rischio di 77 milioni di euro...

"Cambiano gli ambiti, dall'acqua al gas, ma i protagonisti sono sempre gli stessi. Ieri l'AEEGSI ha diffidato l'Ato 5 perché, come impone la legge, non sono state approvate le tariffe 2016-2019 e questo significa il rischio di 77 milioni di euro di conguagli che dovranno pagare i cittadini perché alcuni sindaci, con nomi e cognomi ben precisi e di una specifica parte politica, a luglio e a settembre hanno deciso di giocare e di non ottemperare ai loro doveri, a cui vanno aggiunti i 75 milioni del 2006-2011 e i 52 del periodo 2012-2014. Oggi gli stessi protagonisti ripropongono lo stesso schema sul gas. Ma, come ho detto ieri, io a questo gioco al massacro sulla pelle dei cittadini non ci sto e anche stavolta è facile smascherarli".

E' quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, in merito alla richiesta di convocazione dell'Assemblea dei sindaci dell' Ambito Territoriale distribuzione gas Frosinone 2 - Est da parte dei sindaci dei Comuni di Cassino, Ceccano, Cervaro, Pontecorvo, Roccasecca, Sora e Sant'Elia Fiumerapido.

"Nessun problema a convocare l'Assemblea dei sindaci. Ma alla strumentalizzazione di coloro che anche stavolta vogliono giocare non ci sto. Si smontano facilmente i motivi per cui si richiede la convocazione dell'Assemblea: la Provincia non si è arrogata d'imperio la decisione di essere Stazione appaltante, ma l'ha deciso la stessa Assemblea dei Sindaci in data 12 ottobre 2015 e molti comuni ancora non hanno adottato la delibere di consiglio comunale che recepiscec la convenzione regolante i rapporti all'interno dell'Ambito, tra l'altro discussa e approvata dall'Assemblea stessa.

"Sarebbe opportuno pertanto, - conclude Pompeo - come insegna il servizio idrico, di non politicizzare ogni argomento, poiché il compito che hanno gli amministratori è quello di governare tali processi nell'interesse della cittadinanza, non il contrario e ulteriori ritardi non portano certamente verso questa direzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, tem fr 2 est, Pompeo: “sono sempre gli stessi protagonisti: ieri hanno toppato sull’acqua, oggi sul gas”

FrosinoneToday è in caricamento