CassinateToday

Regione, Abbruzzese (FI): istituire tavolo regionale per disagi pendolari

I disagi dei pendolari devono essere oggetto di un tavolo regionale, volto a definire tutte le criticità e a trovare le opportune soluzione. E’ impossibile che da Roma a Milano, in treno, occorrono due ore e cinquanta minuti mentre da Cassino alla...

I disagi dei pendolari devono essere oggetto di un tavolo regionale, volto a definire tutte le criticità e a trovare le opportune soluzione. E’ impossibile che da Roma a Milano, in treno, occorrono due ore e cinquanta minuti mentre da Cassino alla Capitale se ne impiegano tre. E’ giunto il momento anche di fare chiarezza sulla linea veloce Cassino-Frosinone-Roma, che, di certo, potrebbe risolvere gran parte delle problematiche che affliggono la linea ferroviaria utilizzata dai convogli quotidianamente. Auspico che l’assessore ai Trasporti, Michele Civita si metta al lavoro per riunire istituzioni, società, associazioni e comitati di questo settore.”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“La cosa che più ci stupisce, però, è che sia il presidente della giunta regionale, Nicola Zingaretti e l’assessore Civita, ignorano tutte le difficoltà a cui sono soggetti i pendolari che viaggiano sulla tratta in questione, tra continui ritardi e mezzi anche fatiscenti. Un minimo intoppo tecnico sulla linea ferroviaria è in grado di fermare il traffico verso la capitale per ore e ore senza che venga predisposto un percorso alternativo con mezzi su gomma. Ebbene, nonostante la grande mole di carta, di impegni, di protocolli, di annunci salvifici, prodotti fino a questo momento dalla Regione, i viaggiatori della tratta, centinaia di persone che quotidianamente si recano nella capitale per motivi di lavoro o studio, continuano a patire gli stessi disagi da anni.

Treni sporchi, superaffollati, spesso in ritardo, caldi d'estate e freddi d'inverno. Non bastano gli annunci ad effetto o le dichiarazioni di svolte imminenti ed epocali, bisogna constatare i problemi e poi tentare di risolverli concretamente, non a parole e in un arco di tempo determinato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pertanto è improcrastinabile un'azione più decisa e risolutiva da parte della Regione Lazio, al fine di pianificare, insieme a tutti gli attori della vicenda una serie di interventi per far in modo che il collegamento veloce tra la provincia di Frosinone e la Capitale sia presto realtà o quantomeno, nell’immediato, siano presi provvedimenti per far in modo che il viaggio verso Roma non sia per i pendolari la solita odissea”. Ha concluso Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento