menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Lazio, ambiente : civita, tanto rumore per nulla su ptpr, aumenta salvaguardia

"Tanto rumore per nulla. La mancata proroga del termine di approvazione  del PTPR o il suo slittamento non producono infatti alcun effetto sulle misure di salvaguardia del PTPR che continuano ad essere efficaci e vigenti.

"Tanto rumore per nulla. La mancata proroga del termine di approvazione del PTPR o il suo slittamento non producono infatti alcun effetto sulle misure di salvaguardia del PTPR che continuano ad essere efficaci e vigenti. Infatti, il superamento della data del 14 febbraio, come é indicato nell'articolo 21 della legge regionale sul paesaggio (la n. 24 del 1998), al contrario di quanto sbandierato aumenta i livelli di salvaguardia consentendo di realizzare nelle aree con decreto paesaggistico minimi interventi edilizi ovvero solo quelli di restauro edilizio, risanamento statico e manutenzione straordinaria degli edifici.

Tale disposizione restrittiva resterà in vigore fino all'entrata in vigore della legge con la proroga al 14 febbraio 2015, oggi rinviata".

Lo dichiara in una nota l'assessore alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti della Regione Lazio, Michele Civita.

UNIVERSITA', SMERIGLIO: "PRONTI A PERCORSO CONDIVISO SU STUDENTATO DE LOLLIS"

"Dopo l'iniziativa di ieri pomeriggio presso lo studentato De Lollis occupato da cui è scaturita una serie di proposte da parte degli studenti, posso confermare l'impegno da parte di Regione Lazio e Laziodisu, all'assegnazione dei posti letto della palazzina C ai legittimi assegnatari entro il prossimo mese di marzo. Questa scadenza resta subordinata al rientro nelle disponibilità dell'ente nel più breve tempo possibile delle stanze, in cui andranno montati i mobili attualmente custoditi presso la residenza di Casal Bertone. Contestualmente alla cessazione dell'occupazione, come già accaduto nel caso di Boccone del Povero, siamo pronti a mettere in piedi un percorso condiviso con gli studenti istituendo un tavolo di monitoraggio sull'avanzamento dei lavori e su questioni più generali riguardanti sia la struttura di via De Lollis, che il tema del diritto allo studio, garantendo fin da ora l'agibilità logistica e l'impegno istituzionale per l'espletamento di pratiche condivise che inaugurino una prima fase di interlocuzione attiva tra Regione Lazio, Laziodisu e studenti. Accogliamo positivamente quindi la proposta di allestire uno spazio polifunzionale all'interno della struttura, che potrà essere attivato in tempi brevi, con l'obiettivo di aprire al contributo del protagonismo studentesco, come luogo di scambio e aggregazione. La Regione condivide inoltre una necessaria revisione dei regolamenti degli studentati, in parte superati e in parte inattuati ed anche in questo caso sarà necessario mettere in piedi un confronto tra Laziodisu e studenti che tenga conto anche di possibili integrazioni al nuovo bando 201415. All'interno di questa revisione dovranno essere affrontate sia la situazione della residenzialità degli studenti stranieri all'interno di un impianto multiculturale, che una revisione delle condizioni di sicurezza interne allo studentato di De Lollis e più in generale a tutti gli studentati, evidenziata come criticità da diversi studenti. Infine, arrivando a temi più generali, la Regione Lazio rinnova l'impegno ad arrivare, possibilmente già dal nuovo anno accademico, al superamento della figura dell'idoneo non vincitore, in merito alla situazione delle borse di studio. Parallelamente si prevedendo tavoli di confronto con gli studenti per valutare ed attuare misure per fronteggiare la situazione della carenza di posti letto, fermo restando l'impegno già assunto alla messa a disposizione di 1000 posti in più sul territorio regionale nei prossimi tre anni, grazie alla ristrutturazione degli studentati di Boccone del Povero, Civis e Mandrione e alle nuove realizzazioni di Valco San Paolo, SDO di Pietralata e Folcara di Cassino."

Lo dichiara in una nota Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio.

CONSIGLIO LAZIO, SI' A RIPRISTINO PSICOLOGIA ONCOLOGICA S.CAMILLO

Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Daniele Leodori (Pd) ha approvato all'unanimità la mozione numero 137, a firma del consigliere Michele Baldi (Lista civica Zingaretti), in cui si chiede il ripristino dell'Unità operativa dipartimentale di Psicologia oncologica nell'Azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini.

Si richiede, tra l'altro, al presidente della Giunta e commissario ad acta, Nicola Zingaretti, di assegnare 5 psicologi a tempo pieno a tale Unità operativa. Il supporto psicologico viene erogato a pazienti che si recano al Pronto Soccorso, nonché a pazienti oncologici presenti nei reparti o in day hospital.

Il presidente Leodori, in apertura dei lavori, ha annunciato che la seduta straordinaria prevista alle ore 15 sul tema dei trasporti pubblici locali è stata rinviata.

Stralciate dall'ordine del giorno della seduta ordinaria in corso, inoltre, due interrogazioni presentate dal consigliere Francesco Storace (La Destra verso An). La prima riguardava la chiusura dei reparti del presidio ospedaliero "San Giovanni di Dio" di Fondi, la seconda il Centro di riabilitazione di Ostia. I documenti - è stato annunciato - saranno discussi nella prima seduta utile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento